^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 215 visitatori e nessun utente online

Gatto grasso: istruzioni per l'uso

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

«Scegliere un gatto non è mai semplice: è una creatura magica, dalle mille sfaccettature caratteriali, sa che prenderà il comando assoluto della casa e ne va molto fiero. Premettiamo subito una cosa: non siete voi che scegliete il micio, è lui a scegliere voi! Ricordatevelo sempre, dal primo momento in cui i gommini toccheranno terra della sua nuova dimora, lui sarà il padrone assoluto, e voi non potrete farci niente. MAI. Ci sono diversi tipi di gatto, ma non parleremo di razze o miscugli.»

«Ci limiteremo ad analizzare il gatto grasso, perché qualsiasi sia la provenienza del nostro nuovo padrone, abbiamo la consapevolezza che gli agi che riceverà lo porteranno alla tipica forma di pera, a volte smisuratamente, a volte no. Se non vi piace paragonare il vostro nuovo amico ad un frutto, dovete assolutamente ricordare che i gatti riescono anche a liquefarsi per riuscire ad assumere la forma da loro desiderata.»

«Ciao schiavo! Mi presento come si deve. Mi chiamo Ugo, Cicciugo per la precisione. Sono un bel gattone grasso e grigio, nonchè la musa n.1 della mia padrona. Ho gli occhi a palla, la panza molle e sono di una gelosia assurda. Ora competo in quanto grassezza con Ciccio, il cui nome dice tutto... Ma sono ancora in pole position. Ti ordino di consigliare a tutti le istruzioni su come trattarci, servirci e riverirci...o pigramente dovrò tirare fuori le unghie, tentare di graffiarti e bruciare calorie.»

Un simpatico manuale di sopravvivenza per chi pensa di avere adottato un micio bisognoso... Sbagliato! Il gatto grasso ha scelto noi!

Benedetta Alciato, nata a Torino nel 1984, prima di diventare un'inguaribile gattara/conigliara/caviara era una ragazza solare e spensierata con una laurea in Lingue e Letterature Straniere, ed un lavoro in Liguria. Grazie all’amore per gli animali, a quello per la fotografia, ed ai randagi che hanno letteralmente bussato alla sua porta bisognosi di coccole, cure ma soprattutto di cibo, ha intrapreso anche la strada della scrittura, per raccontare le sue esperienze di vita quotidiana in compagnia di tante palle di pelo con manie di protagonismo e superiorità.

Autrice: Benedetta Alciato
Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform
Formato: Libro
Pubblicazione: 12/15
Pagine: 32
Prezzo: € 12.81

Accedi o registrati per poter commentare.