^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Gatti e cibo: l'alimentazione nella gioventù

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Nel gatto, al raggiungimento dei sei mesi la crescita corporea e lo sviluppo psichico sono quasi del tutto ultimati, è tuttavia soprattutto nell'anno successivo (terminato il quale il giovane gatto entra nell'età adulta) che avviene quella vera e propria maturazione capace di portare il nostro piccolo amico a diventare un felino sotto tutti i punti di vista. In questo periodo l'alimentazione è particolarmente importante, in quanto eventuali errori nutrizionali sono in grado di ripercuotersi negativamente sul futuro dei nostri beniamini pelosi.

Ecco, dunque, alcuni suggerimenti nutrizionali da seguire, in grado di permettere al nostro giovane gatto di crescere in maniera equilibrata e armonica. Le proteine sono, come è ben noto, componenti nutritivi essenziali, indispensabili per la costituzione di tutti gli organi e tessuti, muscolatura compresa. Il fabbisogno proteico di un giovane micio è molto elevato - circa il 35-40% del totale - e deve assolutamente essere rispettato, se vogliamo che goda di buona salute continuativamente.

Le funzioni dei lipidi sono numerose: soprattutto, però, essi apportano all'animale l'energia necessaria per il funzionamento corretto di apparati ed organi, veicolano le vitamine liposolubili e rendono la razione più appetibile. Gli acidi grassi della serie Omega 3 e Omega 6 migliorano lo sviluppo motorio del giovane gatto e contribuiscono, al tempo stesso, al mantenimento della buona salute di cute e pelliccia. Una citazione particolare merita l'acido docosaesaenoico (DHA), in quanto indispensabile per migliorare l'apprendimento e lo sviluppo comportamentale.

L'integrazione con antiossidanti contribuisce non solo a neutralizzare i dannosi radicali liberi che si sviluppano nell'organismo, ma anche a rafforzare il sistema immunitario. Ciò è più che mai valido per un organismo in crescita, le cui difese sono da un lato stimolate dalle vaccinazioni e dall'altro messe a dura prova dagli agenti patogeni presenti nell'ambiente. Anche la costante disponibilità di sali minerali e vitamine a dosaggi ottimali è necessaria; senza questi elementi, infatti, il nostro amico presenterà problemi di varia natura su base carenziale e non ultimerà in maniera adeguata lo sviluppo psico-fisico.

La scelta del mangime ideale dovrebbe essere compiuta sulla scorta dei consigli dispensati dal nostro medico veterinario di fiducia. In ogni caso, nei negozi specializzati non è difficile reperire mangimi completi, umidi e secchi, formulati in base alle esigenze dietetiche di un gatto in fase di crescita. Ricordiamo, inoltre, che la maggior parte dei gatti ama mangiare spesso e poco. Ciò deriva dalle loro abitudini naturali di cacciatori solitari, che li porta a catturare e consumare 7/9 piccole prede nell'arco delle 24h.

Per tale motivo, è importante rispettare questa loro esigenza e somministrare quantitativi frequenti e scarsi di pappa nel corso della giornata, senza dimenticare di lasciare qualche crocchetta a disposizione per la notte. Quanto alle necessità idriche, anche se per lo più i piccoli felini bevono poco o nulla, è determinante che la ciotola dell'acqua, pulita e fresca, sia sempre a loro disposizione. Per coloro che non amano l'acqua ‘ferma’, è raccomandabile invogliarli più volte al giorno a bere l'acqua corrente erogata dal rubinetto. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
+1 #2 Susi 2018-02-23 21:46
c09 grazie, consigli preziosi..... e la foto *ridere c07
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2018-02-18 09:03
Consigli d'oro Niki! c36