^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

La toelettatura compulsiva nel gatto

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Se il nostro gatto trascorre ore a leccarsi compulsivamente il pelo, perdendolo a chiazze o irritando la cute, può essere affetto da un disturbo del comportamento. La causa potrebbe essere psicologica - per esempio ansia o stress - oppure una condizione patologica provocata da parassiti cutanei, funghi o un'allergia. Tutti i gatti si leccano, ma quando questo atteggiamento diventa compulsivo è il segnale che c'è qualcosa che non va. Se Micio lo fa da poco, potrebbe trattarsi di una malattia recente, nella specie causata da parassiti cutanei.

Le pulci possono provocare un'irritazione che induce l'animale a leccarsi ossessivamente. Le patologie cutanee possono dipendere anche dagli acari, o dal pelo aggrovigliato che tende la pelle. Quando lo spazzoliamo, controlliamo se ci sono lesioni tondeggianti, chiamate in gergo ‘hot spots’. Queste lesioni possono essere provocate da infezioni cutanee o altre condizioni patologiche, ma possono anche essere il risultato di un lisciamento compulsivo del pelo sui fianchi e sul petto che causa irritazioni della cute. Un'altra possibile causa è una forma allergica.

Tra le cause psicologiche la più comune è l'ansia. Come noi, i gatti possono manifestare comportamenti compulsivi in seguito ad un trauma psichico, e la reazione varia da un felino all'altro. Se alcuni gatti si adattano facilmente ad un cambiamento - come ad esempio un nuovo arrivo in famiglia - per altri, soprattutto se appartenenti a razze geneticamente predisposte ai comportamenti compulsivi, può essere molto traumatico.

Anche il dolore provoca questa reazione nel gatto: a volte lesioni non manifeste (traumi, dolori articolari non causanti zoppie, o simili) fanno si che il gatto si lecchi nel punto in cui sente dolore, al punto da creare zone con mancanza di pelo. Il fatto che l’assenza o la diminuita densità del pelo sia auto-inferta è evidente se si osserva il pelo nella zona interessata: il pelo in realtà non manca ma è molto più corto, spezzato. Fatto provocato dalla conformazione della lingua molto ruvida del gatto stesso.

Un altro problema causato dal grooming eccessivo è la formazione di vere e proprie palle di pelo nello stomaco o nell'intestino dell’animale: leccandosi in continuazione, il gatto non fa altro che ingerire peli e se non riesce a smaltire il bolo correttamente, può andare incontro a disturbi, anche molto gravi, se non si interviene tempestivamente.

Come prevenire il leccamento eccessivo ?

- In primo luogo è opportuno portare il gatto dal veterinario per assicurarsi che non vi siano problemi medici.

- Dopo aver escluso che il problema non è di origine fisiologica, l’utilizzo di Feliway diffusore, nella stanza maggiormente frequentata da Micio, può aiutare a ridurre lo stress e ripristinare il normale atteggiamento affettuoso del gatto.

- Cercare potenziali allergeni recentemente introdotti che possono causare l’eccessiva toelettatura del gatto. (Per esempio se l’alimentazione è stata modificata, nuovo tipo di sabbietta e così via).

- Giocare con il gatto contribuirà a ridurre la sua ansia e a farlo sentire felice.

- Fornire giochi, trespoli per mantenere il gatto attivo e occupato, per evitare la noia.

Insomma, il consiglio resta sempre quello di tenere d'occhio il nostro amico perché è solo osservandolo che si possono valutare piccoli o grandi campanelli d’allarme. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #3 Perla 2018-02-16 09:38
Povero Zorruccio *piangere
Alla nostra Ninive può capitare di fare delle corse e di fermarsi un attimo per leccarsi ma solo quando è infastidita da qualcuno o da qualche cosa *ridere
 
 
Nikiezorro
+1 #2 Nikiezorro 2018-02-14 11:48
Anche il dolore provoca questa reazione nel gatto: a volte lesioni non manifeste (traumi, dolori articolari non causanti zoppie, o simili) fanno si che il gatto si lecchi nel punto in cui sente dolore, al punto da creare zone con mancanza di pelo.

Zorro negli ultimi suoi mesi si strappava il pelo sui fianchi, per la veterinaria era dovuto ai dolori articolari *sorpreso
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2018-02-12 13:56
ottimo articolo, da me per fortuna nessun problema ma uno della mia figlia si strappa proprio i peli durante certi periodi (è fisicamente sano, eventualmente stress o caldo per il tanto sottopelo... *confuso