^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Dal veterinario senza timore

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Solitamente i gatti non ci implorano di portarli dal veterinario. Il solo viaggio in automobile è sufficiente a metterli di pessimo umore. Tuttavia, nel profondo, percepiscono che le visite costituiscono un sacrificio necessario per rimanere sani e felici. Facciamo la nostra parte scegliendo un veterinario che risponda ai bisogni del nostro micio. Il passaparola è un ottimo sistema per individuare un veterinario veramente in gamba. Eventualmente chiediamo ai vicini, agli amici e ai colleghi di lavoro (che possiedono animali) di raccomandarci qualcuno.

Se possibile visitiamo la clinica veterinaria prima di fissare un appuntamento. Le strutture serie ci mostreranno con piacere i loro servizi e risponderanno alle nostre domande. Controlliamo la pulizia della sala d'aspetto, della sala visite, del laboratorio e delle zone adibite al ricovero. Verifichiamo se la clinica funziona in orario serale e nei fine settimana, nonché se accetta emergenze dopo l'orario lavorativo. Chiediamo se il personale segue corsi di aggiornamento e se è in possesso di eventuali specializzazioni. Circa un'ora prima della visita nascondiamo il trasportino in una stanzetta, per esempio il bagno. Chiudiamo le porte delle altre camere e anche dei locali provvisti di nascondigli per il nostro felino.

Quando siamo pronti per partire parliamo al gatto con voce calma e rassicurante. Apriamo il trasportino, possibilmente dall’apertura superiore, afferriamo con decisione il gatto tenendolo con una mano sotto la pancia e con l'altra per la collottola. Con delicatezza, ma in modo deciso, cerchiamo di introdurlo nel trasportino. Il gatto allargherà le zampe per evitarne l’ingresso, effettuiamo la mossa tempestivamente e senza tentennamenti. Mentre rilasciamo la collottola ed estraiamo rapidamente la mano dal trasportino, blocchiamo lo sportello. Durante il tragitto copriamo il trasportino con un asciugamano o una coperta: servirà a tranquillizzarlo.

Quando ci rechiamo in un ambulatorio nuovo facciamo fare al gatto un giro di perlustrazione. Portiamolo nel locale del veterinario e lasciamo che esplori l'ambulatorio, facendo così conoscenza con il medico senza essere punzecchiato o infastidito. Se vogliamo essere dei buoni padroni ascoltiamo i consigli del veterinario: la salute, la longevità e la felicità del nostro amico ne trarranno enormi benefici. Se micio ha più di otto anni chiediamo al veterinario di eseguire periodicamente esami del sangue, delle urine e test vari, per individuare eventuali carenze alimentari o le prime avvisaglie del diabete, di un tumore, di una nefropatia o di altri problemi medici. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #1 Susi 2017-09-23 19:32
Per fortuna non ho mai avuto problemi con i miei pelosini per andare dal vet. Come dici, secondo me percepiscono molto bene che lo si fa per il loro bene.
I consigli come sempre ottimi, grazie Niki c04