^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 216 visitatori e nessun utente online

Come realizzare una giungla felina

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Se stiamo pensando che il nostro appartamento sia troppo piccolo per Micio, ecco una buona notizia: al gatto non piacciono gli spazi ampi e spogli, a lui interessano gli spazi verticali, quindi il vero problema sorge se non siamo in grado di assicurargli la possibilità di arrampicarsi per raggiungere superfici orizzontali rialzate. Quali superfici? Davanzali, poltrone, tavoli e soprattutto armadi, mensole e scaffali. Creiamo un po' di spazio sulle mensole più alte e posizioniamo l'arredamento in modo che Micio possa raggiungerle. Senza dimenticare un lettino comodo su un davanzale o in cima a un mobile.

E questo non è che l'inizio. In Rete si trovano siti specializzati nella vendita di strutture pensate appositamente per i gatti che vivono in casa. Si tratta, per esempio, di scale da appoggiare a una parete del soggiorno o di ripiani su cui rifugiarsi. L'ideale per assicurare al nostro gatto ampia libertà di movimento anche negli appartamenti più piccoli e, soprattutto, per soddisfarne l’innato senso di superiorità nei confronti di noi umani: che meraviglia poterci guardare dall'alto in basso! Per non parlare della possibilità di scappare quando non desiderano farsi coccolare o vogliono godersi un po' di meritata solitudine.

Gli amanti del fai da te possono ingegnarsi nella creazione di una vera e propria giungla domestica fatta di scale, ripiani, punti di osservazione e rampe che permettano a Micio di muoversi senza mai toccare il pavimento! C’è poi chi, con somma delizia del felino di casa, assicura a una parete un vero tronco d'albero. Un'idea intelligente perché, oltre al divertimento, sarà usato anche come tiragraffi.

Le postazioni sopraelevate devono essere di due tipi: punti di osservazione per controllare quanto accade di sotto e, per gli esemplari più nervosi, rifugio lontano da occhi indiscreti, soprattutto se in casa sono presenti altri mici, animali domestici o bambini. L'equivalente, insomma, degli alberi su cui i gatti selvatici si arrampicano per sfuggire ai pericoli. Una bella corda robusta è l'ideale per dondolarsi, ma è meglio destinarla solo agli esemplari più giovani, i quali spesso si divertono anche con gli scivoli per bambini piccoli (da farsi prestare o regalare, per evitare spese inutili).

Una giungla felina non è tale senza erba gatta, che ormai si trova già in vaso presso qualsiasi negozio per animali o vivaio. Ma possiamo anche optare per una soluzione più economica e coltivarla noi stessi. L'importante è prestare molta attenzione alle altre piante da appartamento, anche quelle che ci regalano, poiché talune specie, come per esempio la stella di Natale o il giglio, sono velenose per Micio. Gli esemplari più ingordi di erba gatta spesso strappano i piccoli fili prima che raggiungano l'altezza minima di almeno 5 centimetri, un'abitudine cui si può ovviare con facilità posizionando i vasi in una stanza cui non abbiano accesso e mettendoli a disposizione solo per breve tempo. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #2 Perla 2016-10-30 15:40
In verità è facile rendere piacevole un qualsiasi piccolo spazio per i nostri gatti. Di solito scelgono loro i posti migliori e non sempre si tratta delle bellissime cucce che acquistiamo: i miei adorano tappeti, scatole di cartone e divani *ridere Ninive non disdegna l'albero per gatti o anche il suo castello ma, per entrambi, utilizza in particolare la zona più alta c17
 
 
Susi
0 #1 Susi 2016-10-28 11:41
c09 ottimo, mi divertirebbe un mondo creare una tale giungla per i nostri mici... *lol