^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 96 visitatori e nessun utente online

Accudire un gatto malato

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Un gatto che non sta bene appare apatico e meno attivo del solito e il suo mantello diventa presto opaco e irregolare. Un buon proprietario sa scorgere subito questi segni e quindi osserverà ancora più attentamente il suo animale per scoprire sintomi particolari. Ricordiamo che la collaborazione del proprietario con il veterinario è molto importante, poiché agevolerà la diagnosi evitando inutili perdite di tempo ed esami superflui e costosi.

L’animale malato ha bisogno di una cuccia calda e tranquilla (dorme infatti più a lungo) e di una dieta ricca e appetitosa (salvo controindicazioni); quando serve, inoltre, sarà necessario somministrargli i farmaci prescritti dal veterinario. Se necessita di calore, si può riscaldare la cuccia con una lampada a raggi infrarossi o con una borsa di acqua calda avvolta in un panno, facendo però attenzione a non ustionarlo.

In molti casi il micio perderà completamente l’appetito e bisognerà costringerlo ad assumere del cibo. La disidratazione, cioè la perdita di liquidi e sali, è spesso causa di morte, soprattutto se aggravata da vomito e/o diarrea. Quindi è importante somministrare soprattutto liquidi (non solamente acqua ma, per esempio, una soluzione di acqua e miele o del brodo di carne) aiutandosi eventualmente con un cucchiaino; vanno somministrati poco per volta ma molto spesso.

L'ideale sarebbe diluire in acqua una di quelle diete commerciali formulate appositamente per gatti malati, poiché molto energetiche e appetibili. Se non ci sono controindicazioni, mettiamo a disposizione dell’ammalato anche alimenti solidi ma facilmente digeribili, ad alto valore proteico e ricchi di vitamine e sali. Vanno benissimo mangimi idonei o omogeneizzati di carne o pesce.

Micio, che di norma è un animale pulitissimo, quando si ammala non si cura più della propria igiene e va perciò tenuto ben pulito e spazzolato. Si può usare a riguardo un panno umido che si passerà su tutto il pelo e sul muso, asportando ogni residuo di cibo. Gli farà estremamente piacere percepire che qualcuno si prende cura di lui, e il primo segno del miglioramento sarà proprio quello di pulirsi da solo. (Foto: Pinterest)

Articolo correlato:

- Come somministrare le medicine a Micio

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
+1 #2 Susi 2016-02-24 18:34
Grazie Niki, davvero cose da sapere quando conviviamo con un gatto c11
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2016-02-24 15:45
Ottimi consigli Niki! c28