^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 123 visitatori e nessun utente online

Il Tonkinese

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

L’incrocio tra due razze ben distinte tra di loro - Siamese e Burmese - ne ha prodotto una terza, nella quale nessun gene particolare di una delle razze progenitrici prevale sull’altra. Il risultato è un gatto che riunisce armonicamente i pregi di entrambe le razze mantenendo caratteristiche intermedie: il Tonkinese. Ai suoi esordi venne chiamato Siamese dorato, ma negli anni Sessanta venne ammesso con il suo standard e il suo nuovo nome.

Ricorda il vecchio tipo di Siamese, e chi ne ha nostalgia s’innamorerà di lui; è un gatto piuttosto vivace e molto intelligente, socievolissimo e coccolone, che adora vivere in compagnia, ma soprattutto con il suo padrone. Il Tonkinese possiede tutte le qualità dei suoi progenitori senza averne mantenuto i difetti; infatti è uno splendido connubio tra l’eccessivo Siamese e il pacato Burmese, con un carattere decisamente equilibrato.

Il corpo è lungo e flessuoso; ossatura medio-fine con con una muscolatura snella ma robusta; le zampe posteriori, più lunghe di quelle anteriori, sono sottili; i piedi sono ovali. La testa è piccola, leggermente allungata e squadrata; gli occhi a mandorla; le orecchie, ben distanziate tra loro, sono molto larghe sulla base e ovali in punta. La coda non è spessa; ampia alla base, si affusola sino alla punta che è leggermente smussata, e la sua lunghezza oscilla tra media e medio-lunga.

Il pelo è molto lucente e quindi setoso, corto ma folto, fine, soffice e aderente. All’inizio esisteva solo il mink (visone), al giorno d'oggi abbiamo Tonkinesi crema, rossi, lilla, blu, chocolate, lilac tortie, blu tortie, chocolate tortie; I cuscinetti, le labbra e il tartufo si armonizzano con i colori di base. Naturalmente sarà necessario procedere spesso con la normale spazzolatura, si consiglia poi di lisciarlo con una pelle di daino inumidita per mantenere sempre perfettamente lucido e luminoso il suo meraviglioso pelo.

Caratteristica principale di questo gatto è quella di avere le estremità del corpo leggermente più scure rispetto alle altri parti. Un’altra sua caratteristica che ha quasi del prodigioso è che tende a insegnare di sua spontanea volontà ai piccoli i giochi imparati dai propri padroni. Il Tonkinese è una delle razze che soffrono maggiormente la solitudine; giocherellone com’è, potrebbe risultare un compagno fastidioso per gatti più tranquilli: meglio affiancargli un amico altrettanto vivace.

Il cucciolo di Tonkinese è un vero acrobata, turbolento e velocissimo: infatti basta men che un attimo di distrazione perché sgusci via come un piccolo fulmine, e poi riacchiapparlo non sarà tanto facile. I suoi incantevoli occhi, dall’intensa tonalità più acquamarina che turchese, una specie di verde azzurro, unici nella specie felina, osservano il mondo così spalancati da parere perennemente stupefatti, teneri e affascinanti. Nel complesso è un gatto amichevole dal carattere decisamente accattivante.

Per la sua straordinaria intelligenza e il carattere socievole e affettuoso, il Tonkinese spesso appare più simile a un cane che a un gatto. Questa razza, infatti, impara velocemente molti trucchi, che a volte sembrano messi in scena apposta per divertire tutta la famiglia. Se abituato sin da piccolo a essere chiamato per nome, accorrerà velocemente e se gli s’insegna a riportare piccoli oggetti o bastoncini, si divertirà per ore intere a farsi lanciare il giocattolo.

È un gatto con un’ottima salute, che non richiede alcuna cura particolare. Contrariamente agli altri gatti che amano cambiare spesso il loro menù, il Tonkinese è un abitudinario in fatto di cibo, per cui la sua alimentazione ideale deve essere basata sullo stesso tipo di cibo, meglio se confezionato e di prima qualità. Eventuali variazioni alla dieta vanno apportate gradualmente. (Foto: Wiki)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #2 Perla 2016-02-15 10:43
Bellissimo, come bellissimi sono tutti i mici del pianeta. Di solito le manipolazioni umane mi fanno rabbrividire ma, devo ammettere, probabilmente la natura ha collaborato per un buon risultato c09
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2016-02-13 13:22
Grazie per la presentazione di questo straordinario micio (mi diverte il nome Tonkinese....). Mi sembra che a tutte le qualità si può aggiungere che guardando nei suoi occhi, si vede il cielo c07