^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 99 visitatori e nessun utente online

L'elisir di lunga vita dei gatti? L'indipendenza

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ammaliatori ed eleganti i gatti sono irresistibili, ma anche destinati a starci accanto più a lungo dei cani. La loro vita media, riporta il Daily Mail, è di 15 anni rispetto ai 12 del miglior amico dell'uomo. Il segreto della longevità dei gatti? Il loro carattere indipendente e distaccato. Secondo i ricercatori dell’Università dell’Alabama, a Birmingham, queste caratteristiche aumenterebbero la speranza di vita dei felini. Nella sfida tra i cani e i gatti, quindi, se i cani vivono fino a 12 anni, i mici li battono arrivando ad una media di 15 anni.

Perché, secondo gli scienziati, il loro stile di vita solitario li proteggerebbe dalle malattie, e garantirebbe ai quattro zampe di vivere più a lungo e in salute. Al contrario della regola generale, che dice che in natura le creature più grandi vivono di più. «La nostra è una teoria che si basa su prove ed esperienze - dice Steve Austad, ricercatore dell’Università dell’Alabama -. Pensiamo ad esempio ai gatti che, contrariamente ai cani, vivono in ambienti con un piccolo numero di persone, e quindi hanno le difese immunitarie molto alte».

E aggiunge: «I mici vengono inoltre attaccati meno da altri animali, perché sanno scappare e difendersi. Hanno gli artigli e sanno essere feroci». Altra spiegazione della loro longevità sono gli accoppiamenti: se negli anni, ci sono stati gli incroci più vari tra le diverse razze di cani, con i felini questo succede molto raramente. Joao Pedro De Magalhaes, ricercatore all’Università di Liverpool, prosegue: «Se i dati sono in continuo aumento, la vera domanda è: fino a che punto potrà vivere un quattrozampe? Nel futuro, forse anche più di cent’anni. Come gli umani».

CANI E GATTI NON HANNO MAI VISSUTO COSÌ A LUNGO

Anche se, come prevedibile, i più longevi sono gli animali che vivono in casa, ben nutriti ed accuditi, il fenomeno comincia a incuriosire il mondo della ricerca, tanto che da ritagliarsi uno spazio sul sito della rivista Science. "Gli stessi fattori che permettono all'uomo di vivere più a lungo possono essere applicati agli animali domestici", osserva su Sciencemag il ricercatore João Pedro de Magalhaes.

Come per l'uomo è anche vero che cani gatti di casa sono esposti ai rischi di obesità, inquinanti e cancerogeni, ma l'interesse per le leggi che regolano il loro organismo sta diventando sempre maggiore: potrebbe nascondersi nell'organismo e nel Dna degli animali il segreto per riuscire a rallentare l'invecchiamento anche nell'uomo, o forse addirittura per bloccarlo.

Magalhaes, per esempio, è convinto che per diverse specie animali potrebbe non esserci un limite teorico alla durata della vita: "forse tra un millennio potremo avere cani che vivono fino a 300 anni", ha detto. In futuro, quindi, il gatto texano Creme Puff, che vanta 38 anni, potrebbe non essere più un'eccezione, così come Bluey, un cane australiano di 29 anni.

Ci sono anche gruppi di ricerca al lavoro per riuscire ad allungare la vita di Fido, come quello del genetista Daniel Promislow, dell'università di Washington a Seattle, a capo del progetto sull'invecchiamento dei cani, il "Dog Aging Project". Il progetto integra ricerche su comportamento, riproduzione, ecologia ed evoluzione: secondo Promislow "riuscire a capire come migliorare qualità e durata della vita, sarà positivo sia per i nostri animali domestici sia per noi stessi". (Foto: Pinterest)

Fonte

Accedi o registrati per poter commentare.