^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 109 visitatori e nessun utente online

Esplosioni di aggressività domestica

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il gatto non ama le rogne e in genere cerca di fare vita tranquilla. Tuttavia, nelle case in cui ce n’è più di uno, le scaramucce non sono infrequenti. Perfino gatti che vivono insieme da anni possono, di punto in bianco, scontrarsi e, quando c’è un nuovo arrivato, i potenziali problemi aumentano. Il conflitto è più probabile quando molti gatti abitano in una casa piccola, e c’è competizione per i nascondigli, i luoghi di sosta sopraelevati, e ci sono scarse riserve di cibo o di attenzioni da parte del proprietario.

Uno o più animali inoltre potrebbero non aver ricevuto l’addestramento alla socializzazione da parte della madre o del proprietario, durante i primi mesi di vita. È proprio questo il fattore scatenante più comune. L’armonia tra i membri della nostra famiglia felina gioca un grosso ruolo nel determinare pace casalinga. I fattori genetici sono importanti: certi gatti hanno una tolleranza maggiore in territori ristretti. In genere, le case con molti gatti più armoniose sono quelle in cui i felini sono imparentati.

I guai fra gatti di casa possono sorgere anche nel caso in cui uno di loro si sia allontanato per qualche giorno (dal veterinario per un’operazione, in pensione per qualche motivo, o semplicemente in giro lontano da casa). Quando torna, potrebbe venire ricevuto come un estraneo. Abbiamo già discusso dell’inserimento di un nuovo animale in casa: i metodi suggeriti valgono anche per reinserire un gatto che è stato temporaneamente assente. Alternare l’uso delle ciotole, delle cucce e dei giocattoli fra i vari mici può essere ugualmente utile.

Facciamo in modo che vi siano abbastanza rifugi, luoghi di sosta, punti sopraelevati e vie di fuga per tutti. Assegniamo a ciascun gatto la sua ciotola, e non diamo l’impressione di fare favoritismi. Distribuiamo equamente le attenzioni fra i membri della tribù felina. Se scoppia una rissa, non bisogna intervenire troppo bruscamente. Cercare di separare i contendenti può essere controproducente e accrescere la tensione. Il trucco migliore è distrarli con il cibo e con giocattoli a cui possano dare la caccia. Non picchiamoli mai! (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
+1 #1 Susi 2015-11-27 18:53
Mi è piaciuto molto questo articolo. Avendo una grande famiglia di pelosi vari, c'è sempre uno che vuol essere il re e qualche volta mostrano le unghie o i denti, fortunatamente sempre senza conseguenze fisiche. Una volta ristabilito l'ordine, torna subito la pace c07