^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 98 visitatori e nessun utente online

Problemi di linea anche per Micio

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Le temperature tropicali di questi giorni possono mettere in pericolo anche la salute dei nostri gatti. Il rischio è senz'altro più elevato nei soggetti anziani, tendenzialmente poco portati a bere a causa del ridotto senso della sete, e in quelli che hanno da gestire un problema di sovrappeso. A volte per qualche motivo i gatti iniziano a mangiare quantità disordinate di cibo e - come ci si può immaginare - in gran parte dei casi mettono su peso.

Come per gli esseri umani, anche per i gatti l'obesità sta diventando un problema sempre maggiore. Per i nostri amici pelosi è perfettamente naturale mangiare più del normale dopo il parto o durante la convalescenza da una malattia debilitante, ma alcuni lo fanno anche quando appaiono perfettamente sani. Capita più spesso a quelli che stanno in casa, e tale comportamento può determinare gravi malattie, compreso il diabete di tipo 2. Alcuni gatti ipernutriti non godono, infatti, di buona salute.

La loro avidità può dipendere da vari disturbi, come i parassiti, il diabete o le malattie del pancreas e della tiroide. La visita immediata dal veterinario è essenziale per tutti i gatti sovralimentati, in modo che possa essere prescritta la cura appropriata, se necessario. La causa di tale comportamento in un gatto altrimenti sano può essere la noia, lo stress o il modo in cui lo nutriamo. Facciamolo divertire il più possibile e giochiamo con lui spesso.

Se riusciamo ad individuare la fonte di stress nella sua vita quotidiana, proviamo ad eliminarla o, almeno, a ridimensionarla. Limitiamo il cibo a due pasti al giorno e leviamo la ciotola se non viene vuotata entro trenta minuti. Consultiamoci con il nostro veterinario sulla possibilità di metterlo a dieta, usando gli appositi mangimi dietetici bilanciati disponibili in commercio, e favorendo il movimento del micio con il gioco.

CURIOSITÀ:

Il gatto più pesante mai esistito è stato sicuramente Spice, un maschio bianco e arancione, che viveva nel Connecticut. Pesava ben 19 chili e mezzo a causa di un ipotiroidismo (tiroide poco attiva). Meow, che viveva a Santa Fe, è stato anche lui un gatto obeso diventato famoso in tutto il mondo per il suo peso di 18 kg. Buddah, che viveva nel Tennesse, aveva riscosso tantissimo successo proprio grazie alla sua mole (14 chili di simpatia e tenerezza) che lo ha reso una vera e propria star del web. Polpetta, attualmente, è il gatto più grasso del mondo. Pesa 14 kg, come un bambino di tre anni, ha 5 anni e vive in Arizona con la sua famiglia. Di certo, i suoi padroni potevano scegliere un nome più adatto... Probabilmente molti americani, cresciuti in una cultura in cui tantissime persone sono in sovrappeso, ritengono che la stessa norma valga anche per i gatti.

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Nikiezorro
+1 #2 Nikiezorro 2015-07-26 11:27
Sono felicissima che Enki sta meglio *lol dalla foto si vede che è un bel batuffolone pure lui *lingua

sumo ha sofferto tantissimo questo lungo periodo di caldo... con le infusioni - che noi chiamiamo 'bombe' *divertente - si sta riprendendo... nella speranza che le temperature restino nella norma *divertente
 
 
Perla
+2 #1 Perla 2015-07-24 13:25
Bello Sumotto! c36
Anche il mio Enki, in sovrappeso - come tanti bianco/neri -
ha rischiato grosso le settimane scorse. Il troppo caldo ha fatto in modo che il suo raffreddore cronico diventasse più "pesante" e non mangiava più. A furia di idratarlo per forza (con una siringa) e di nutrirlo poco a poco.....si è tirato fuori dal pericolo.

lh3.googleusercontent.com/.../