^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 157 visitatori e nessun utente online

Sterilizzato? Io no!

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Perché il nostro gatto castrato si prende la briga di corteggiare una femmina e accoppiarsi con lei? Sebbene i testicoli siano la fonte principale di testosterone (l'ormone sessuale maschile) anche altre ghiandole, le surrenali, ne secernono piccole quantità, sufficienti a far sentire molto virile un gatto castrato, anche se, ovviamente, senza alcuna possibilità di generare prole. Anche la femmina sterilizzata, pur non andando più in calore, può attirare i maschi del vicinato, al punto che potrebbe sentirsi molestata e rifiutarsi di uscire di casa.

Anche qui, la spiegazione del perdurante fascino sembra essere il residuo odore femminile, quasi certamente dovuto agli ormoni che il corpo continua a produrre. In questi casi non c'è molto da fare, a parte rendere più inaccessibile possibile il giardino o il cortile alle intrusioni sgradite, erigendo adeguati graticci o collocando reti su muri e palizzate. Controlliamo bene che i graticci funzionino e che le reti siano alte abbastanza da scoraggiare i gatti estranei. L'unica alternativa è tenere la gatta sempre in casa, anche se dovrebbe essere davvero la risorsa estrema.

Alcuni gatti possono 'esagerare con il sesso'. Nei maschi, ovviamente, ciò può essere dovuto al fatto che non sono castrati o, stranamente, come sostengono alcuni esperti, che sono stati privati del cosiddetto sonno REM (Rapid Eye Movement). Si pensa che sia proprio durante queste fasi del sonno che i gatti, come gli esseri umani, sognino. L'ipersessualità nelle femmine, manifestata da prolungati e insolitamente frequenti calori, è sempre dovuta a un disturbo cistico alle ovaie. La sterilizzazione, ovvero l'intervento di ovaro-isterectomia, risolverà il problema. Il veterinario saprà senz'altro consigliarci la soluzione migliore. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #1 Perla 2015-06-19 14:35
Comunque e sempre per la castrazione/ste rilizzazione dei mici! c04