^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Lo sterminatore di piante

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Piante e gatti stanno benissimo insieme, almeno dal punto di vista del gatto. Le foglie sono ottime da mordicchiare, e se nel vaso c'è abbastanza posto - e non ce ne vuole molto - il terriccio sembra una valida alternativa alla lettiera. Peccato che noi non vediamo le cose allo stesso modo. Il segreto per una coesistenza pacifica tra gatti e piante di casa è regalare al micio un giardinetto tutto suo e rendere le altre piante il più possibile indesiderabili o difficili da raggiungere.

A molti gatti piace 'brucare', alcuni per le fibre, altri per sistemarsi la pancia e altri... bè? Perché gli piace farlo. Accontentiamo loro piantando delle erbe sicure da mordicchiare o da consumare. Ecco alcune delle migliori.

Erba gatta e valeriana

A molti è noto l'incredibile effetto che l'erba gatta ha su alcuni gatti (ma non su tutti), ma non molti sanno che anche la valeriana (Valeriana officinalis) stuzzica i gusti di Micio. Seminiamo entrambe le erbe in una zona dove il gatto non possa andare, perché lui potrebbe scavare ed estrarle fino alle radici! Quando la piantina sarà abbastanza cresciuta, tagliamone un po' e offriamola al nostro amico.

Alfa-alfa, segale e frumento

Teniamo sempre qualche piantina in un punto soleggiato e lasciamo che Micio si serva a suo piacimento.

Prezzemolo e timo

Queste piantine, altre due tra le preferite da mordicchiare, possono essere coltivate in casa o in giardino.

Tenere, quindi, del verde amico dei gatti a disposizione soddisfa il bisogno di mordicchiare del micio. Per quanto riguarda le altre piante, ecco alcuni consigli per tenerle al sicuro.

Rendere i vasi meno attraenti per il gatto

Usiamo dei fogli di alluminio o antiscivolo per tappeti al rovescio per scoraggiarlo dall'avvicinarsi, e mettiamo sul terriccio dei sassi decorativi per evitare che scavi.

Rendere sgradevole il sapore delle piante

Mettiamo un po' di salsa tabasco sulle foglie: il gatto ci penserà due volte prima di sgranocchiarle.

Appendere le piante molto in alto

Se tutti i metodi falliscono, questa strategia è senza dubbio la più efficace per tenere le nostre piantine al sicuro da un indefesso masticatore di foglie!

Non contiamo sui deterrenti per tenere i gatti lontano dalle piante tossiche! Semplicemente non portiamole a casa, punto e basta!

Tra le piante domestiche più rischiose ricordiamo:

Agrifoglio (bacche)
Azalea
Caladio
Ciliegie di Gerusalemme
Croton
Dieffenbachia
Edera
Ficus (ficus elastica, ficus benjamina e ficus variegata)
Filodendro
Garofano
Giacinto
Gigli, compresi il giglio delle Bermude, la bella di giorno (Emerocallidi) e il giglio tigrato
Iris
Monstera
Narcisi e tromboni (Narcissus species)
Oleandro
Stella di Natale
Tulipano

Qui un elenco completo di arbusti, piante e vegetali tossici o velenosi per gatti.

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #2 Perla 2014-06-16 19:08
Molto interessante davvero!!
Noi abbiamo qualche azalea e un oleandro - sapendo che non sono indicati per i mici - ma per fortuna non le toccano. Sono molto più interessati all'ulivo e ai vari tronchetti - sempre d'ulivo - che abbiamo "seminato" qua e là per il loro piacere.
Ignoravo che ante i tulipani sono tossici per i mici..... scioccato
 
 
Susi
0 #1 Susi 2014-06-16 12:10
Utilissimo Niki, me lo devo leggere con più calma.
Abbiamo piantato un grosso vaso pieno di prezzemolo riccio, e il giorno dopo lo abbiamo trovato completamente steso scioccato , finche abbiamo capito che la nostra 19-enne Süessi-Missi piace come cuccia e si sdraia dentro con tanta felicità per farsi i suoi sogni d'oro c11
Non ho il coraggio di toglerle il vasone col prezzemolo, non mi resta che farmene un altro ridere