^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Con l'arrivo dell'estate diminuisce l'appetito

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I gatti si alimentano di più durante l'inverno e i padroni dovrebbero dar loro più cibo durante questa stagione. Sono queste le conclusioni a cui è giunto uno studio della University of Liverpool, pubblicato sulla rivista Plos One. I ricercatori della Facoltà di Scienze Veterinarie, guidati da Alex German, hanno monitorato per quattro anni quanto i gatti scegliessero di mangiare e hanno scoperto che l'assunzione di cibo aumentava durante i mesi più freddi e si riduceva durante l'estate.

I 38 gatti coinvolti nella ricerca sono stati studiati mediante un microchip - che registrava quanto e quando mangiavano - posizionato sul loro collare e lasciati liberi di mangiare a volontà da un dispenser sempre aperto. I gatti mangiano approssimativamente il 15 per cento di cibo in meno durante l'estate: secondo i veterinari i gatti potrebbero mangiare di meno durante l'estate perchè desiderano riposare durante i giorni caldi e invece mangiare di più durante l'inverno per mantenersi caldi.

Anche per fronteggiare il caldo, i gatti si alimentano meno e ciò comporta una perdita di peso. Questo non ci deve preoccupare: se a noi viene raccomandato di mangiare frutta e gelati, a loro che sono carnivori questo non è consentito. Sopperiscono, perciò, riducendo il numero dei pasti, fino ad uno soltanto, per lo più consumato di sera, quando le temperature si abbassano.

Ma cosa dare da mangiare? Il cibo umido è preferibile ai croccantini, ma bisogna stare attenti a non lasciarlo invecchiare nelle ciotole perchè (con le alte temperature) può marcire piû facilmente. Meglio sprecarne un po’ - gettandolo nella pattumiera - che rischiare un’intossicazione. Lasciamo sempre dell'acqua fresca a disposizione, sia in casa che all'aperto.

Accedi o registrati per poter commentare.