^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 103 visitatori e nessun utente online

Più attenzioni per i gatti selvatici

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Prendere in casa un gatto allo stato brado è veramente un bell'impegno. Se proviene da un centro di raccolta, sarà già stato sottoposto alle fasi iniziali di domesticazione. Se si è intrufolato in casa attraverso la gattaiola, significa che è già abbastanza docile perché si sente a suo agio in un ambiente domestico. Se, poi, ha piazzato le tende nel nostro giardino, e noi vogliamo farlo diventare un membro stabile della famiglia, armiamoci di pazienza.

I gatti selvatici hanno paura dell'uomo ed evitano inizialmente il contatto fisico. È molto probabile, inoltre, che siano portatori di parassiti interni ed esterni e del virus della leucemia felina o di quello dell'immunodeficienza felina, quindi hanno bisogno di un controllo veterinario. Se un gatto selvatico si è installato nel nostro giardino, incominciano semplicemente portandogli del cibo, poi, quando ha preso confidenza, restiamogli vicino mentre mangia.

Gradualmente possiamo spostare la ciotola e metterla nel punto che desideriamo. Se prendiamo in casa un gatto di un centro di raccolta, sistemiamolo da solo in un ambiente sicuro, evitiamo però il cesto dei cani perché potrebbe lasciarsi prendere dal panico. Evitiamo anche ogni contatto tra il nuovo venuto e qualsiasi altro micio presente in casa finché il veterinario non ci abbia rassicurato sull'assenza di virus infettivi come quelli della FeLV o della FIV.

L'ideale sarebbe tenere il gatto selvatico separato dagli altri per mezzo di una porta finestra o di una parete divisoria e che durante i pasti possano guardarsi e sentire gli odori reciproci. Un gatto selvatico, purtroppo, sarà sempre diffidente verso le altre persone ma col tempo si sentirà tranquillo in nostra presenza. Se siamo fortunati, si accuccerà perfino in grembo.

Come calmare un gatto selvatico

I gatti selvatici hanno sempre paura dei grossi predatori, come può esserlo in potenza l'uomo. Per abituarli alla nostra presenza possiamo lasciare una radio accesa su un programma parlato. Decidiamo noi se scegliere la voce di un dj ciarliero e irriverente o quella più distensiva di un giornalista colto e riguardoso!

Accedi o registrati per poter commentare.