^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

La foto della settimana

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

È durato più di quindici giorni il lutto di un'orca che non riusciva a rassegnarsi alla morte del suo piccolo appena nato e così l'ha portato con sé per giorni spingendolo con il muso. Ad avvistare il comportamento del mammifero del mare sono stati i ricercatori del Centre for Whale Research di Washington (USA) che sorvegliano il tratto di mare tra British Columbia e Alaska. La mamma orca ha lasciato andare il suo cucciolo dopo 17 giorni quando ha cominciato a decomporsi per raggiungere nuovamente il suo gruppo.

Il team di ricercatori si è detto sollevato dal comportamento dell'orca: il mammifero sta tornando alla normalità e mostra un atteggiamento amichevole con i compagni. La gestazione di un'orca dura circa un anno e mezzo e di regola nasce un solo piccolo, solitamente nelle acque basse. La mamma poi lo porta subito vicino a uno dei suoi parenti. Per ogni femmina l'intervallo tra un parto e l'altro va dai 3 agli 8 anni, soprattutto a causa delle prolungate cure parentali. La maturità sessuale avviene nella femmina a 10 anni (quando è lunga dai 4,6 ai 4,8 metri); il maschio invece matura a 16 anni e 5,8 metri di lunghezza.

Centre for Whale Research

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #2 Susi 2018-09-05 16:18
*piangere davvero commovente, povera mamma orca *piangere
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2018-09-05 13:44
Uff.....avevo già pianto leggendo la notizia nel giornale *piangere *piangere