^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 151 visitatori e nessun utente online

La foto della settimana

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il leopardo delle nevi, uno dei grandi felini più elusivi al mondo, nonché a rischio estinzione, riserva ancora delle sorprese. Un team di ricercatori britannici ha scoperto che di questo animale esistono tre sottospecie. Lo studio, dell'Università di Oxford, è stato pubblicato sul Journal of Heredity. Esaminando le feci dei leopardi nei sentieri e nei luoghi di marcatura, gli scienziati hanno rilevato tre gruppi genetici primari distribuiti diversamente dal punto di vista geografico.

Sono stati così distinti: il gruppo settentrionale, che vive nella regione degli Altai, il gruppo centrale che vive nel cuore dell'Himalaya e dell'Altopiano del Tibet, e il gruppo occidentale, che si trova nelle regioni di Tian Shan, Pamir e Transhimalaya. I leopardi delle nevi vivono in Asia in un territorio che abbraccia 12 Paesi per una superficie di circa 1,6 milioni di chilometri quadrati. Non hanno dimora fissa, ma si spostano seguendo le loro prede. Conducono perlopiù vita solitaria, ma le madri possono ospitare i piccoli nella tana per lunghi periodi di tempo.

Sono amanti delle elevate altitudini e prediligono le montagne al di sopra dei 3 mila metri, habitat caratterizzato da poco ossigeno, temperature estreme, aridità e condizioni climatiche dure. L'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn) li indica tra le specie in pericolo di estinzione. In natura ne vivono forse meno di 4 mila esemplari e dal 2008, secondo un recente rapporto di Traffic e Wwf, ogni anno ne vengono uccisi illegalmente tra 221 e 450. Numeri sottostimati perché molte uccisioni non vengono nemmeno registrate. (Foto: Telegraph)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #2 Perla 2017-06-14 12:59
Che tristezza.... *piangere
 
 
Susi
0 #1 Susi 2017-06-11 19:03
Animali splendidi, mi chiedo solo perchè ne vengono uccisi tantissimi purchè protetti e a rischio di estinzione! Sarà mica per la pellice ... chi oserebbe usarla e perchè???