^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 145 visitatori e nessun utente online

La foto della settimana

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Nella riserva faunistica di Masai Mara (Kenya) una leonessa gioca con uno dei suoi cuccioli. Poi la sua coda finisce sul muso di uno dei piccoli. E l'effetto è davvero divertente! Il leone è il secondo felino più grande al mondo dopo la tigre, con la quale condivide grandi similitudini fisiche. Sebbene la sua mole faccia pensare ad un animale piuttosto solitario, è in realtà uno dei felini più socievoli della selva. Solitamente sono le leonesse a occuparsi della caccia. I leoni maschi, infatti, hanno il compito di proteggere il branco.

Inoltre, devono difendere le prede catturate dalle femmine anche se, in alcuni casi, possono intervenire in fase di caccia, nel caso in cui la vittima sia un animale di grandi dimensioni (bufali o giraffe). Le leonesse cacciano sia da sole che in gruppo e, in ogni caso, la strategia di attacco è sempre la stessa: si avvicinano furtivamente e silenziosamente alla preda fino a raggiungere una distanza tale da consentirgli di spiccare un rapido balzo in avanti; i leoni, nonostante il peso elevato, sono animali molto agili. In fase di attacco le leonesse, di solito, colpiscono le loro prede al collo, azzannandole con un morso mortale.

I leoni popolano i territori dell’Africa subsahariana e sono considerati dall’IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) una specie vulnerabile a causa della diffusione dei cacciatori di frodo. Originariamente, i leoni erano mammiferi molti diffusi non solo in Africa ma anche in America del Nord, Perù ed Eurasia. Con il passare dei secoli questi feroci predatori sono scomparsi sia dall’Europa che dall’America del Nord proprio a causa della caccia di frodo.

Attualmente, dunque, i leoni popolano le praterie e le savane dell’Africa ma riescono ad adattarsi bene anche a territori morfologicamente diversi come per esempio le foreste o le aree cespugliose. L'icona più nota del parco di Masai Mara è probabilmente l'immagine del leone, di cui si trovano grandi branchi; nel parco sono comunque presenti tutti i cosiddetti Big Five (elefante, leone, leopardo, rinoceronte e bufalo), sebbene la popolazione di rinoceronti sia in serio pericolo. (Foto: Olycom)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #2 Perla 2015-12-28 21:34
Anche qui, sono d'accordo con Susi: la foto è meravigliosa!! c04
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2015-12-28 20:09
bellissima la foto *lol , interessante l'articolo c09