^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 147 visitatori e nessun utente online

La foto della settimana

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Un allocco della Lapponia - appartenente alla famiglia degli Strigidae - fa capolino da dietro un albero in Vysoka, Repubblica Ceca. Una delle caratteristiche più curiose di questo rapace è senza dubbio quella del volo estremamente silenzioso dovuto alle penne delle ali che, essendo sfrangiate, permettono di opporre meno resistenza all’aria. Un’altra interessante particolarità è di sicuro la vista: 100 volte più sviluppata di quella umana e 10 volte superiore a quella dei rapaci diurni, ma nonostante ciò vede in bianco e nero.

L’aspetto esteriore dell'allocco della Lapponia (chiamato anche gufo della Lapponia o grande gufo grigio) presenta un disco facciale di dimensioni più grandi rispetto a tutti gli altri rapaci notturni, sopracciglia bianche che incorniciano gli occhi, un piumaggio grigio e una lunga coda. Come spesso accade, gli esemplari femmina sono più grandi dei maschi.

L'allocco di Lapponia ha una distribuzione discontinua che si estende in tutta l'Eurasia del nord e Nord America, preferendo luoghi con accesso alle risorse idriche. Si tratta di una specie stanziale, ma può diventare migratrice errante e spostarsi verso sud e sud-est quando il cibo scarseggia. Il loro habitat è il fitto bosco, vicino a spazi aperti, come prati o torbiere o in luoghi con ruscelli d'acqua.

La raccolta di legname è, forse, la più grande minaccia per questa specie. Intensificare la raccolta vuole significare ridurre il legname vivo e aumentare quello morto, molto spesso sono i grandi alberi cavi, utilizzati per la nidificazione e usati dai giovani per addestrarsi prima di poter volare (e per avere copertura e protezione), ad essere abbattuti. Vi sono delle strutture - fatte appositamente per l'uso da parte di questa specie - utilizzate da questi gufi per nidificare.

La specie è molto più comune nelle zone protette dei parchi. Il suolo della foresta europea si è ridotto - anche se di molto poco - a causa del pascolo per il bestiame. In Italia l'allocco di Lapponia è assente in quanto il clima è troppo caldo. È specie colpita dalla lotta ai nocivi, tuttavia la popolazione viene considerata stabile dalla Lista rossa IUCN, che le ha pertanto attribuito lo status "LC" (rischio minimo). (Foto: Telegraph)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #1 Perla 2015-05-18 14:52
Cucù! Che foto simpatica! c36
Peccato che, ancora una volta, stiamo parlando di una creatura in pericolo a causa dell'uomo *piangere