^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

La foto della settimana

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Dragan, un cucciolo di tigre siberiana (o tigre dell'Amur), si avventura nella neve caduta nello Zoo di Eberswalde, Brandeburgo. In natura, la tigre siberiana è quasi estinta. Gli esemplari rimasti non superano le 350 unità e il 90% di questi felini occupa la catena montuosa russa, a ovest del Mar del Giappone e a est del fiume Amur. Nonostante i programmi di protezione, solo il 20% della sua popolazione vive all'interno delle riserve naturali la cui estensione copre in minima parte l'area totale di diffusione di questa sottospecie di tigre.

La diminuzione del numero di ungulati si riflette non solo sulle capacità di alimentazione delle popolazioni di tigre, ma anche sulla percezione delle popolazioni locali verso questo felide che viene visto come un concorrente dai cacciatori favorendone l'abbattimento illegale.

La presenza delle tigri in prossimità di aree ad elevata densità di popolazione umana costituisce un ulteriore fattore di rischio in quanto si possono registrare episodi di attacchi verso animali domestici e l'uomo che si concludono con l'abbattimento o la reclusione in cattività degli esemplari coinvolti.

Un modo per fronteggiare questa situazione da parte degli enti di conservazione è quello di spostare questi esemplari dalle aree critiche a quelle di riserva naturale. (Foto: Keystone)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #1 Susi 2015-02-16 18:37
Questa foto sarebbe stata perfetta per il 14.2., mi sono inammorata all'istante *lingua
Grazie Niki c09