^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 113 visitatori e nessun utente online

I regali del micio Toldo

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Toldo è un splendido gatto bianco e grigio che vive a Montagnana, un paese della provincia di Pistoia. Oggi ha quasi cinque anni ma, quando conobbe il suo padrone, aveva appena tre mesi. Veniva da una colonia felina e cercava una bella persona con con cui trascorrere la sua vita. I due diventarono subito amici e, in tre anni, strinsero un legame fortissimo. Un legame che sembrava destinato a durare a lungo ma che, in realtà, si spezzò improvvisamente due anni fa con la morte del suo compagno umano.

Il dolore per Toldo fu enorme ma, in un certo senso, trasformò il legame con il suo padrone in qualcosa di diverso e speciale. Il gattino imparò la strada per il cimitero, seguendo la vedova, e iniziò a rendere omaggio al suo amico in un modo davvero unico: portando con sé foglie, rametti, stecchetti di legno, fazzoletti di carta, bicchierini di plastica e così via, da lasciare in dono sulla lapide del suo amico. Il micio Toldo aveva già imparato il percorso seguendo il feretro dell'uomo durante il funerale.

Un bel giorno, però, Toldo accompagnò spontaneamente la vedova. Cominciò in questo modo le sue visite al cimitero. Visite quotidiane e, talvolta, ancor più numerose. Gli abitanti del paese, quelli che vivono lungo la strada e che incrociano lungo il percorso questo gatto speciale, lo testimoniano. Toldo ha un solo pensiero per la testa: portare regali al suo indimenticato padrone e fare da guardia fedele e leale. Una cosa incredibile: un gesto speciale che si ripete quotidianamente da oltre due anni.

«Se il Paradiso esiste è giusto che sia popolato di animali - scriveva l'etologo Giorgio Celli nella prefazione del libro "Anche gli animali vanno in paradiso" di Stefano Apuzzo e Monica D'Ambrosio, edizioni Mediterranee (2001), aggiungendo: «Ve lo immaginate un Eden senza il canto degli uccelli, il garrire delle rondini, il belare delle caprette e l'apparire del buffo e curioso musetto di un coniglio? Di sicuro nel mio Paradiso ideale non possono non echeggiare miagolii da ogni angolo...». E la storia di Toldo - che ci insegna cosa significhi davvero amare - non può che dargli ragione.

L'AMICIZIA PER SEMPRE

La storia di Toldo è bella come quella del celebre cane Hachiko che, grazie al film interpretato da Richard Gere, ha commosso e fatto piangere milioni di persone in tutto il mondo. Hachiko, un cane di razza Akita, visse in Giappone negli anni venti del secolo scorso. Quando il suo padrone morì, nel 1925, Hachiko continuò a recarsi alla stazione ferroviaria in cui l'uomo arrivava con il treno dal lavoro. Lo fece tutti i giorni, per dieci lunghissimi anni, con la speranza di incontrare ancora il suo amico umano. Anche in Italia, a partire dal 1941, ci fu un caso identico. A Borgo San Lorenzo, in Toscana, Fido continuò ad aspettare tutti i pomeriggi il suo padrone alla fermata della corriera. Il suo amico era morto sotto le bombe degli americani, ma Fido continuò ad andare alla fermata e ad attenderlo per ben 15 anni! Venne decorato con una medaglia d'oro e quando morì gli fu dedicata una statua. (Foto: Google Plus)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #1 Perla 2015-06-02 11:42
Condivido il pensiero di Giorgio Celli....il paradiso è sicuramente popolato di tanti animali tra cui i nostri!! c07
Meraviglioso Toldo c28