^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

La gioventù felina

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Il periodo giovanile va dai sette mesi ai due anni; in questo periodo i giovani gatti attraversano una fase di sfida nei confronti dei propri simili e di valutazione dell'ambiente che li circonda. La maturità sessuale avviene solitamente al sesto mese, ma si raccomanda di sterilizzare entrambi i sessi fra il quinto e il sesto mese, se si vuole eliminare il rischio di gravidanze indesiderate. Poiché però alcuni individui possono diventare sessualmente attivi anche prima, a volte è più prudente anticipare l'operazione al quarto mese.

Da qualche anno numerosi ricoveri per gatti ed associazioni hanno avviato programmi di sterilizzazione di cuccioli più piccoli: dai loro rapporti emergono risultati eccellenti e nessun problema nello sviluppo comportamentale ed emotivo. Spesso i giovani gatti sfoggiano una certa spavalderia, che si traduce in un'incidenza piuttosto alta di infezioni conseguenti a morso e ferite dovute non tanto alle zuffe, quanto piuttosto agli incidenti stradali.

Le cifre relative al 2016/2017, diffuse da una delle maggiori compagnie di assicurazione britannica specializzate in animali da compagnia, rivelano che sulle strade del Regno Unito viene investito un gatto ogni 2 minuti e mezzo, e che la metà degli individui coinvolti ha fra i 7 mesi e i 2 anni. Secondo le statistiche (prive però di riferimenti concreti) pubblicate dal sito Animal People Online News, ogni anno negli Stati Uniti circa 5,4 milioni di gatti restano coinvolti in incidenti stradali.

Micio invecchia a un ritmo diverso da noi, tuttavia può rivelarsi utile fare una veloce conversione. Come regola di base, consideriamo che ogni anno felino equivale a 4 anni umani, tranne che durante i primi 2, quando l'evoluzione è più rapida. Il primo mese, infatti, equivale all'anno di un neonato e a tre mesi un gattino è equiparabile ad un bambino di 4 anni, che salgono a 10 quando raggiunge i 6 mesi. Secondo i nostri canoni, un giovane esemplare di un anno è come un adolescente di 15. Quando il nostro gattino passa all’età adulta, è importante rimanere al passo con le sue esigenze in evoluzione.

Oltre al ritmo di crescita più lento, le sue esigenze nutrizionali dipendono da alcuni fattori legati allo stile di vita. Tra gli altri, alcuni di questi possono essere la minore attività fisica, a seconda che Micio abbia accesso a uno spazio esterno o meno, se è stato castrato e se è il capo oppure se deve condividere la sua casa con altri cani o gatti, cosa che lo manterrà più stimolato rispetto alla vita da single. Ad esempio, come ci si potrebbe aspettare, un giovane gatto adulto che ha accesso a uno spazio esterno e che a volte gioca con un altro animale domestico avrà un maggior fabbisogno calorico rispetto a un gatto senza compagni che vive in casa, con uno stile di vita più sedentario.

Di conseguenza, solitamente all’età di un anno, è meglio passare dal cibo per gattini a quello per gatti adulti, dal minor contenuto proteico e di grassi. Tuttavia, in caso di castrazione, può essere meglio che il gatto passi prima (dai sei mesi a un anno) al cibo per gatti adulti, a seconda del parere del veterinario, e quando sono evidenti tutti i segni del fatto che la crescita del corpo è completa. Tutto dipende dal contenuto nutrizionale della formula alimentare scelta (ad esempio ricetta per gattini o per gatti sterilizzati dai sei ai dodici mesi).

La crescita del nostro gattino non deve per forza essere difficile per lui o stressante per noi, l'importante è essere informati sui cambiamenti fisici e/o comportamentali a cui andrà incontro in un breve lasso di tempo entrando nell’età adulta. In particolare, non va sottovalutato il ruolo centrale che una nutrizione corretta svolge nello sviluppo del gattino. Prima adottiamo una dieta bilanciata dal punto di vista nutrizionale e adeguata all’età del gatto, meglio sarà per lui in termini di benefici reali e duraturi per la sua salute. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.