^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Australia: progetto per conteggiare le foche

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Il parco naturale di Phillip Island, in Australia, lancia un appello a biologi - anche dilettanti - disposti ad arruolarsi come cittadini scienziati 'contatori di foche'. Il compito è di passare in rassegna dal proprio computer una parte delle migliaia di immagini catturate da un drone dotato di fotocamera, per contare le foche nelle isole minori al largo della costa. Oltre a registrare i numeri nelle colonie, il portale detto SealSpotter aiuta anche a proteggere le foche dall'inquinamento da plastica.

"Non importa se i volontari esaminano poche o tante immagini, è sempre un aiuto. Raccogliamo il maggior numero possibile di conteggi e il risultato ci indica i numeri che potremo monitorare, per individuare cambiamenti in quelle popolazioni. Tutti sappiamo che vi è il problema della plastica nell'oceano. La plastica si impiglia attorno al collo degli animali e poiché non hanno pollici opponibili non se ne possono liberare. Vogliamo anche vedere se il numero di foche impigliate nella plastica è tale da incidere sulle popolazioni", ha dichiarato la ricercatrice del parco incaricata del progetto, Bec McIntosh, alla radio australiana Abc.

Un beneficio del portale online è di permettere ai ricercatori di monitorare le colonie da vicino senza disturbare gli animali. Il drone è dotato di macchina fotografica ad alta risoluzione, che può riprendere un'intera colonia in pochi minuti. Le foto sono poi caricate sul portale, con cui i volontari in qualunque parte del mondo si possono collegare e cominciare a contare. "Coinvolgendo un'ampia gamma di cittadini scienziati speriamo di favorire una crescente consapevolezza nella comunità della necessità di supportare la ricerca per meglio comprendere il nostro mondo naturale e migliorare la conservazione", conclude Bec McIntosh. (Foto: Pinterest)

Fonte

Accedi o registrati per poter commentare.