^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 61 visitatori e un utente online

Animali e caldo: vademecum

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Le temperature elevate possono causare disagi, soprattutto a chi mal sopporta caldo e afa. La canicola estiva non causa solo problemi all’uomo, ma anche ai nostri amici pelosi. Gli animali da affezione, infatti, patiscono non pochi disagi durante il caldo estivo, che si tratti di un roditore in gabbia o di un canarino piuttosto che di cani e gatti domestici. A tal riguardo l’Aidaa ha messo a disposizione un utile vademecum per coloro che hanno a cuore il benessere dei propri animali.

Sono regole semplici che - se seguite alla lettera - aiuteranno Micio, Fido e gli altri animali di casa, a vivere bene anche in questo periodo dell'anno.

1) Non lasciare mai un animale incustodito dentro l'auto. La temperatura interna dell'abitacolo sale rapidamente, anche con i finestrini aperti, e trasforma la vettura in un vero e proprio forno. Oltre i 30 gradi bastano 10 minuti per condannare il nostro animale a una morte certa e orribile.

2) Se vediamo un animale rinchiuso da solo in un'auto al sole, prestare attenzione ai sintomi di un eventuale colpo di calore (problemi di respirazione, spossatezza generalizzata). In tal caso, se non si interviene subito il pericolo di vita è grave: chiamiamo immediatamente le forze dell'ordine e un veterinario reperibile; nel frattempo cerchiamo di creare ombra mettendo dei giornali sul parabrezza, e se possibile gettiamo acqua all'interno per bagnare l'animale.

3) È fondamentale che gli animali abbiano sempre accesso all'ombra e acqua fresca in abbondanza. In caso di colpi di calore, contattiamo immediatamente il veterinario.

4) Evitare le passeggiate con il nostro cane nelle ore più torride della giornata, preferendo le prime ore del mattino o l'imbrunire, e portare sempre con sé una bottiglietta di acqua e una ciotola. Evitare di far fare attività sportiva al cane nelle giornate più calde.

5) Anche cani e gatti rischiano scottature solari. In caso di giornate particolarmente calde, applicare una crema solare ad alta protezione sulle estremità bianche degli animali (per esempio la punta delle orecchie) prima di farli uscire sotto il sole o di portarli in spiaggia.

6) Se abbiamo un acquario, evitiamo di tenerlo sotto il sole diretto e cambiamo l'acqua regolarmente avendo cura di togliere le alghe che si formano. Se abbiamo un laghetto in giardino con dei pesci, ricordiamo di riempirlo regolarmente nelle ore serali per compensare l'acqua evaporata e sostituire l'ossigeno andato perso.

7) In caso di animali in gabbia, mai lasciare il canarino o i criceti al sole diretto. Posizionare la gabbia in un luogo ombreggiato, arieggiato e fresco.

8) Con le alte temperature non mancheranno di far visita a cani e gatti le pulci, le zecche e gli acari: controllare regolarmente il pelo del nostro animale per verificarne la presenza; applicare preventivamente un antiparassitario, ma se vi sono particolari problemi di pelle o pelo consultiamo il nostro veterinario di fiducia prima di utilizzare prodotti.

9) È fondamentale controllare ogni giorno gli animali per verificare che non vi siano uova di mosche sul pelo di cavie, conigli e cani. Teniamo ben puliti e disinfettati con prodotti non nocivi per l'animale i luoghi dove vive. Soprattutto, cambiamo almeno 2 volte a settimana la lettiera o il fondo della sua 'casa'.

10) Il nostro giardino è popolato di fauna selvatica: lucertole, ricci, rane e biscie sono assolutamente innocui per l'uomo, ma utili per il micro ecosistema del giardino. Prima di effettuare i lavori con il tosaerba o distribuire pesticidi, pensiamo quindi alla loro salvaguardia. E soprattuto, prima di accendere un fuoco smuovere sempre il materiale che intendiamo bruciare, perché questi animali spesso si rintanano tra i mucchi di foglie o i rifiuti in giardino.

11) Se possediamo animali in sovrappeso, prima di cambiare dieta consultiamo sempre il vostro veterinario di fiducia. (Foto: Pinterest)

Buona estate a tutti!

AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente)

ARTICOLO SUGGERITO:

- Le minacce estive per Fido

Accedi o registrati per poter commentare.