^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

I cani riconoscono i visi allegri

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Sempre attenti a quello che succede nei volti degli umani. I cani sono in grado di capire la differenza tra una faccia felice e una arrabbiata, a confermarlo uno studio scientifico pubblicato sulla rivista 'Current Biology'. Il lavoro rappresenta la prima solida prova che un animale possa 'discriminare' tra espressioni emotive di un'altra specie, assicurano i ricercatori. Già precedenti tentativi erano stati fatti per verificare se i cani avessero questa capacità, ma nessuno era stato del tutto convincente.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno 'arruolato' dei quattrozampe ai quali sono state mostrare facce felici o arrabbiate, 'zoomando' prima sulla parte superiore e poi sulla metà inferiore del viso. Dopo aver eseguito la stessa successione per 15 coppie di foto, le abilità dei cani sono state testate in 4 tipi di prove in cui venivano mostrati in diversi momenti e modalità, volti nuovi o già conosciuti dagli animali nella prima parte del test.

Ebbene, i cani sono stati in grado di selezionare il volto arrabbiato o felice più spesso di quanto ci si aspetterebbe, in ogni parte dello studio. I risultati mostrano dunque non solo che i cani imparano a identificare le espressioni facciali, ma che sono anche in grado di trasferire nella pratica ciò che hanno imparato. "Pensiamo che i cani che abbiamo esaminato siano riusciti in questa impresa utilizzando la loro conoscenza delle espressioni dell'uomo", spiega Corsin Müller dell'Università di medicina veterinaria di Vienna.

"Il nostro studio dimostra che i cani sono capaci di distinguere le espressioni di rabbia e felicità nei loro amici uomini o donne, ma anche in persone che non conoscono bene o che non hanno mai visto prima," assicura Ludwig Huber, autore senior e capo del gruppo di ricerca. "Che cosa esattamente significhi per il cane tutto questo è difficile da dire ma è probabile che i nostri amici a 4 zampe associno un volto sorridente a un significato positivo e un'espressione facciale arrabbiata a un significato negativo".

E questo perché, spiegano Müller e Huber, i cani sono risultati più lenti a imparare ad associare un volto arrabbiato a una ricompensa, suggerendo che avevano già assimilato l'idea, sulla base di precedenti esperienze, che è meglio stare alla larga dalle persone accigliate. I ricercatori continueranno a esplorare l'affascinante capacità dei cani di riconoscere le emozioni umane.

Il gruppo ha in programma inoltre di studiare il modo in cui i cani esprimono le loro emozioni, e come queste possano essere influenzate da quelle dei loro proprietari o di altri esseri umani. "Ci aspettiamo di acquisire importanti conoscenze sullo straordinario legame tra l'uomo e il suo migliore amico, e sulla vita emotiva degli animali in generale", conclude Müller.

Fonte

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #1 Susi 2015-03-01 18:36
interessantissi mo c09