^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 123 visitatori e nessun utente online

Il mio nome è Lassie

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Nel 1943, sulla scia del successo riscosso dal romanzo Torna a casa, Lassie!, scritto da Eric Knight, la Metro Goldwyn Mayer decise di investire una grossa somma per produrne la trasposizione cinematografica. Il casting richiese diversi mesi: per la parte del piccolo padroncino di Lassie - costretto a separarsi dall'amata cagnolina per far fronte alle difficoltà economiche della famiglia - venne scelto Roddy McDowall mentre la parte femminile venne affidata ad una giovanissima Elisabeth Taylor.

Per l'interpretazione di Lassie, la Collie protagonista della vicenda, venne scelto in realtà un maschio, per via della corporatura più robusta, ritenuta più fotogenica. Si chiamava Pal e fu il capostipite di una dinastia di Collie che avrebbe interpretato il ruolo di Lassie per più di trent'anni, tra film e serie televisive.

Una curiosità: il cachet di Pal venne fissato a 250 dollari alla settimana, più del doppio di quello riservato a Liz Taylor, attrice destinata a diventare, qualche decennio dopo, la star più pagata nella storia del cinema con il contratto milionario per il film Cleopatra. Il successo del film fu anche quello della razza: negli Stati Uniti, dal 1943 al 1946, si passò dal 3'000 ai 18'000 Collie iscritti all'anagrafe!

Benché ambientato nello Yorkshire e in Scozia,il film fu interamente girato negli Stati Uniti, a Seattle e altre località dello stato di Washington e in numerosi set allestiti in California, soprattutto a Monterey e lungo il fiume San Joaquin. Fu qui che il poco accreditato Pal, sottoposto a una prova con le altre pretendenti al ruolo di Lassie, conquistò la parte della protagonista attraversando con facilità le acque impetuose del fiume.

Lo scrittore Eric Knight, autore del romanzo, morì nel corso delle riprese, il 15 gennaio 1943. In servizio durante la seconda guerra mondiale come maggiore dei servizi speciali dell'esercito americano, l'aereo da trasporto su cui era imbarcato precipitò per ragioni mai appurate nella giungla dell'allora Guyana Olandese (Suriname) in uno dei peggiori disastri patiti dall'aviazione statunitense.

Per sapere tutto su Lassie e il suo mito: www.lassie.net

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #1 Susi 2014-08-26 15:29
Bello sapere qualche dettaglio in più su questa famosa storia di Lassie, compagna dei sogni della mia infanzia....
Grazie Niki. Non mi ricordavo che c'era anche Liz Taylor come interprete.....