^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CURIOSITÀ

Artico: balene cantano a ritmo di jazz

Le balene della Groenlandia cantano, hanno un vasto repertorio vocale e prediligono i ritmi jazz. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università di Washington e il loro studio è stato pubblicato sul sito Biology Letters. La ricerca ha analizzato le registrazioni audio raccolte dal 2010 al 2014 e comprende ben 184 motivi musicali. Dalla mole enorme, questi straordinari animali sono i veri jazzisti del mare. Una sorta di 'musica libera' usata per spostarsi, cacciare, accoppiarsi. 

Il corteggiamento dei delfini

Dopo dieci anni di osservazioni, un nuovo studio australiano rivela sorprendenti rituali di corteggiamento di una specie locale di delfini, che per conquistare le femmine offrono regali: non mazzi di fiori ma grandi e variopinte spugne marine divelte dal fondo marino. Sono anche stati visti, e filmati, a 'lanciare' col muso la spugna verso la femmina, in un possibile segno di affetto e di forza. Durante la ricerca gli scienziati dell'University of Western Australia hanno osservato delfini dalla pinna gibbosa (Sousa sahulensis), comuni a nordovest del continente, che 'regalavano' spugne a femmine, in 17 occasioni in un arco di 1700 km.

Roma: i falchi pellegrini sono tornati online

La stagione riproduttiva 2018 dei falchi pellegrini seguiti dal web ha preso ufficialmente il via e le webcam sui loro nidi sono state riattivate. Il progetto Birdcam.it, ideato e curato dall’associazione di ricercatori Ornis italica, consente di seguire in diretta le fasi della riproduzione e osservare da molto vicino il comportamento dei falchi nel nido dal corteggiamento, alla deposizione delle uova, dall’incubazione, alla schiusa, fino all’involo dei piccoli. Attualmente già tre coppie, delle quattro seguite, sono in cova di sette uova.

Le origini dei cavalli domestici

L'analisi del Dna fa riscrivere l'origine dei cavalli domestici: il loro progenitore non veniva dalle steppe dell'Asia centrale ma dalla Mongolia e aveva i colori dei dalmata. È quanto emerge dalla ricerca pubblicata recentemente su Science Magazine. Attraverso le analisi genetiche fatte su 88 cavalli antichi e moderni, provenienti da luoghi ed ere diverse dell'Eurasia, i ricercatori hanno dimostrato che il progenitore dei cavalli domestici era un antenato del cavallo di Przewalski, conosciuto anche come pony della Mongolia.

Quando i cuccioli diventano cartoon

Il 2017 per la Fondazione Barry passerà indubbiamente alla storia: il cane San Bernardo è stato eletto dal pubblico animale simbolo della Svizzera e sono stati ben 42 i cuccioli nati a Martigny. L’ultima cucciolata di 9 cagnolini, 5 femmine e 4 maschi, dopo un primo periodo di 6 settimane, incontreranno il pubblico al Barryland di Martigny. Per l’occasione sarà lanciato un concorso che mira a dare un nome a tre simpatici San Bernardo, protagonisti del "Théâtre Barry" che aprirà il sipario prossimo mese di aprile.