^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 85 visitatori e nessun utente online

Un'app per tutelare gli ibis eremita

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

L'avreste mai detto che con un cellulare d'ultima generazione, analogo a quello che abbiamo in tasca o in borsetta, possiamo salvare degli animali in via d'estinzione? Ebbene sì, oggi è possibile, sia per chi usa il sistema operativo per dispositivi mobili Android sia per i possessori di un iPhone. È disponibile infatti un'applicazione, denominata «Animal Tracker», destinata a proteggere gli ibis eremita, dei rarissimi uccelli migratori ormai presenti solo in centri di allevamento.

Tali centri hanno lo scopo di tentare un reinserimento in natura di questa specie ormai estintasi allo stato libero già dal XVII secolo. L'ibis eremita è un un trampoliere imparentato con le Spatole e i Mignattai. Prende il nome dall’abitudine di nidificare su pareti rocciose difficilmente accessibili, e fino al 1600 si riproduceva anche in Europa (soprattutto nella fascia prealpina).

Un tempo ampiamente diffuso nella regione mediterranea, è andato incontro nei secoli ad un lungo declino causato dalle attività venatorie, dalla distruzione di habitat steppico, dall'agricoltura intensiva e dall'uso di pesticidi. Attualmente questo particolarissimo ibis è estinto in Europa e nidifica soltanto in Marocco, in una colonia di poco più di 200 individui, e, come ha recentemente scoperto un ornitologo italiano della LIPU, in una piccolissima colonia situata in una zona desertica della Siria.

L'utilizzo dell'applicazione consente di seguire in tempo reale le rotte seguite dai volatili e di verificarne la posizione grazie ai segnali GPS inviati da piccoli trasmettitori fissati sulle loro schiene e quindi raccolti in un apposito database online. È così possibile partecipare a un progetto di tutela di questi animali. (Foto: Google+)

Scarica Animal Tracker per Android
Scarica Animal Tracker per iOS

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
+1 #1 Susi 2015-09-27 13:19
ottimo c48