^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 102 visitatori e un utente online

WWF: un tweet salva specie a rischio

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Salvare gli animali a rischio estinzione nel mondo reale con i loro corrispettivi digitali: le 'emoji', le icone comunemente usate per comunicare stati d'animo o situazioni con lo smartphone. È la campagna social lanciata dal WWF con l'hashtag #endangeredemoji. Con un tweet, per ogni emoji di un animale a rischio inserito si doneranno 10 centesimi a favore della raccolta fondi. Le emoji da utilizzare nei tweet sono quelle di 17 animali considerati a rischio estinzione. 

Tra queste specie a rischio figurano il panda gigante, l'elefante asiatico, il delfino di Maui, il pinguino delle Galapagos e la tigre. Il servizio si attiva rituittando il tweet del Wwf sull'iniziativa. Così si ottiene una conferma dell'attivazione e ogni volta che sul microblog si utilizzeranno le icone degli animali indicati verrà conteggiata la micro-somma da devolvere.

 

Il 'cinguettio' può essere inviato dal computer o dalle applicazioni su iOS e Android: per ogni icona utilizzata l'utente donerà 10 centesimi di euro. Alla fine di ogni mese il WWF comunicherà a ognuno il numero delle emoji utilizzate e la somma totale. L'utente potrà decidere se devolverla interamente o solo una parte e avrà facoltà di disattivare il servizio in ogni momento, sempre con un tweet.

Fonte

Accedi o registrati per poter commentare.