^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Come capire se il cucciolo è felice

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

In genere i cuccioli sono ben disposti e affettuosi con tutti, sempre pronti a fare nuove amicizie, umane e animali. Essi manifestano la propria disponibilità con il loro atteggiamento: l'abbaiare allegro, il saltellare intorno, il movimento della coda. Un cucciolo che esprime questa gioia e il desiderio di socializzare, resta ovviamente molto frustrato se riceve in cambio una parola dura o un rimprovero. Come gli esseri umani, il cucciolo, prova e comunica diverse emozioni: dalla frustrazione all'ansia, dalla gioia alla depressione, dalla paura all'avversione e quindi all'aggressività.

Man mano che vivremo con lui, impareremo a distinguere facilmente tutte queste sue emozioni e a rispondere nel modo adeguato per farlo stare bene. Un cucciolo felice e sano è fiducioso, calmo e curioso; si sente a proprio agio, non sta costantemente in attenzione, non mostra problemi di comportamento, mangia con appetito e dorme rilassato. Tuttavia, anche i cuccioli, hanno differenti personalità e pertanto bisogna saper valutare gli atteggiamenti anche in relazione al loro carattere e alla peculiarità della razza: un Terrier (o meticcio di Terrier) sarà sempre più vivace e curioso di un cucciolo di Bovaro e un piccolo Boxer mostrerà un'esuberanza che non sarà mai propria di un giovane Alano.

Ricordiamo che noi saremo il punto focale del cucciolo e il suo più grande desiderio sarà compiacerci per avere la nostra approvazione e le coccole, perciò risulta di primaria importanza fare in modo che capisca ciò che ci aspettiamo da lui affinché possa metterlo in atto. Di solito è possibile intuire dai movimenti e dai comportamenti dell'animale cosa il cucciolo intenda dirci. Per esempio:

- Aggressione, paura e incertezza: portamento rigido con movimenti a scatti, ringhio, coda seminascosta in mezzo alle gambe.

- A proprio agio: posizione rilassata, movimenti fluidi.

- Attenzione senza timore: tranquillo, espressione di interesse, orecchie alzate.

- Paura: posizione raccolta, orecchie rivolte all'indietro, ringhio o guaito.

- Infelicità o malattia: posizione accucciata, movimenti svogliati.

- Sottomissione: pancia in su, piccoli colpi di lingua.

- Dominanza: passo impettito e rigido, coda portata alta, sguardo fiero.

La vita di tutti i giorni non è sempre tutta rose e fiori ma quando torniamo a casa e vediamo quella tenera palla di pelo che ci corre incontro lasciamoci tutta la giornata alle spalle e godiamoci il suo affetto. I cani sono animali empatici, sentono il nostro nervosismo e spesso siamo noi a contagiarli. Ogni cane è comunque diverso e per noi sarà una sfida continua imparare a leggere i segnali che ci manda per capire se sta veramente bene. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #2 Susi 2018-08-24 13:51
Bravissima Niki, ottimo articolo c09 e bellissima foto c07
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2018-08-23 23:07
L'articolo è fatto molto bene Niki e la conclusione è meravigliosa come pure la foto c36