^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Il Dobermann: intrepido e vigoroso

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Si tratta di una razza abbastanza recente, creata in Germania nel 1860, frutto di incroci - si presume - tra Alani, Pastori tedeschi, Rottweiler e Pinscher, e forse con sangue di Pastore della Beauce e del Levriero inglese. È una delle poche razze con un cognome d'uomo e fu presentata per la prima volta a un'esposizione nell'anno 1876. Ottenne subito un grande successo. Il creatore della razza, un esattore di imposte tedesco, certo Louis Dobermann, dovendo spesso attraversare luoghi infestati dai banditi, pensò di 'costruirsi' un cane da guardia e da difesa capace di affrontare qualsiasi drammatica situazione.

Creò un capolavoro: un cane che, nel momento del bisogno, si tramuta nel miglior difensore che si possa desiderare di avere al proprio fianco. È un cane di conformazione muscolosa e di estrema eleganza. Nato come cane da guardia e da difesa, il Dobermann ha continuato ad esserlo durante tutti i suoi oltre cento anni di vita. È stato utilizzato dalle polizie, dai militari in guerra ( i marines se ne sono serviti per stanare i franchi tiratori), nella difesa delle proprietà, cantieri, fattorie, ville e quant'altro. Per i maschi l'altezza varia tra i 62 e i 68 cm; per le femmine tra i 58 e i 65. Peso dai 25 ai 40 chili. Ha testa lunga e stretta; cranio piatto con stop appena accennato; collo slanciato ed elegante; dentatura forte a forbice; occhi scuri con espressione di viva intelligenza.

Orecchie inserite in alto, tradizionalmente amputate in modo caratteristico, tale da mantenerle erette, se integre sono lunghe e pendenti. Coda inserita in alto; arti in perfetto appiombo. Il pelo raso, duro e aderente al corpo richiede poche cure. Il colore del mantello deve essere: nero, marrone scuro o blu con focature rosso-ruggine ben limitate. Le macchie bianche non sono ammesse. Il Dobermann deve inoltre mostrare un'andatura elastica, elegante, coprente molto terreno. Maschio e femmina hanno temperamento diverso. La femmina è tranquilla, sensibile, affettuosa in famiglia, diffidente con gli estranei. Il maschio invece è impetuoso, intelligentissimo, spesso aggressivo e va dominato dalla mano energica di un padrone. Non esistono cattivi Dobermann, è stato detto, ma esistono cattivi padroni.

La personalità si sviluppa dopo il secondo anno, ma il suo severo addestramento va iniziato al compimento dei 10-12 mesi. La femmina si adatta meglio del maschio alla vita d'appartamento, ma entrambi hanno bisogno di smaltire ogni giorno le loro energie nervose. Deve essere mantenuto in forma con un'alimentazione equilibrata e vanno assolutamente evitati i grassi, il pane e i dolci. È un cane piuttosto longevo: può raggiungere anche i 15-20 anni di vita. Ricordiamo che in Svizzera, e in molti altri paesi europei, è assolutamente vietato amputare la coda e le orecchie ai cani. È inoltre illegale importare, offrire, vendere, acquistare ed esporre cani che hanno subito tali interventi. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #2 Perla 2018-08-20 21:40
Una volta si vedevano molto più Dobermann di oggi. Non ricordo l'ultima volta che ne ho visto uno. Personalmente li trovo più carini con le orecchie integre. Bellissimo cane comunque c28
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2018-08-16 16:47
Bellissimo cane e, come detto nel articolo, nelle mani giuste un ottimo compagno per tanti anni (non sapevo che è così longevo *sorriso ). E menomale che finalmente è vietato l'amputazione di orecchie e code, sono molto più belli senza questa insensata e dolorosa procedura c09