^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Come calmare il cucciolo

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Se il cagnolino non ha la possibilità di giocare e fare movimento a sufficienza nel modo stabilito e approvato dal proprietario, il suo istinto lo spingerà a trovare da solo il modo di sfogarsi. E non sempre le sue imprese incontreranno la nostra approvazione, anzi spesso ciò che per lui è estremamente divertente per il compagno umano è un autentico danno. Per un cucciolo, è normale richiedere spesso la nostra attenzione, ma se mette in atto dei comportamenti indesiderati, come rosicchiare i mobili o cercare di prendersi la coda, significa che non fa sufficiente esercizio e gioca troppo spesso da solo.

Non bisogna mai punirlo per questi sgraditi comportamenti. Cerchiamo invece di distrarlo, di dedicargli più tempo giocando con lui, di praticare semplici esercizi di addestramento; tutto questo servirà a canalizzare le sue energie nella giusta direzione. Se tuttavia il piccolo esige continuamente attenzioni, si mostra spesso iperattivo e sovraeccitato e gira in tondo per mordersi la coda o assume comportamenti ripetitivi e ossessivi, consultiamo il veterinario.

La chiave per la felicità del cucciolo e per il suo equilibrio emotivo consiste in vari momenti di gioco con lui, di durata limitata, interrompendo sempre la sessione di gioco con un premio e prima che appaia troppo sovraeccitato o nervoso. Inoltre è bene alternare ai momenti di divertimento brevi sessioni di addestramento. I cuccioli amano esplorare ogni angolo della casa e cercano sempre qualcosa di nuovo da fare, anche perché il loro corpo ancora in fase di sviluppo non può essere sottoposto a passeggiate troppo lunghe che li stancherebbero troppo.

Giocare in giardino è una buona attività, ma non esigiamo esercizi che possano ledere le sue giovani articolazioni, come i salti, per esempio, specialmente se è un cane di grossa taglia che cresce in fretta come l'Alano. Se il cucciolo ci appare stanco quando siamo a metà passeggiata, fermiamoci un po' nel parco su una panchina per farlo riposare, ma senza concedergli l'abitudine di portarlo a casa in braccio: prenderebbe subito il vizio e diventerebbe capriccioso! (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #2 Susi 2018-01-31 17:46
Brava Niki.... come sempre c09
 
 
Perla
+2 #1 Perla 2018-01-25 13:23
Ottimi consigli Niki! c36