^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Il Leonberger: equilibrato e imponente

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il Leonberger è una razza di cani originaria di Leonberg, piccola cittadina del Baden-Württemberg, in Germania. Nonostante lo si voglia far discendere dall'antico Mastino del Tibet, documenti più vicini ed attendibili attribuiscono la sua paternità all'allevatore tedesco Heinrich Essig. Questi, dopo svariate manipolazioni, nel 1846, allo scopo di riprodurre il leone raffigurato nello stemma araldico della città tedesca, ottenne un mastodontico cane da incroci tra il San Bernardo, il Terranova e cani da montagna dei Pirenei.

E quando si dice mastodontico ci si riferisce soprattutto ai suoi 80 cm di altezza e ai 50 chili di peso. Dal 1846 in avanti, benché si preparassero anni poco tranquilli per tutta l'Europa, il Leonberger andò guadagnandosi sempre più vasta popolarità. Tuttavia, dopo la morte di Essig, la razza cadde in disgrazia e venne osteggiata dagli allevatori di razze affini, specie il San Bernardo, ma grazie alla costanza e alla passione di alcuni superò i periodi bui del dileggio e poi le due guerre mondiali, per riconquistare una certa popolarità a partire dagli anni sessanta.

Il Leonberger è un gigante, un cane di grande mole, imponente ma sempre elegante, proporzionato e armonico. Non deve mai risultare appesantito o, viceversa, troppo leggero. La femmina possiede una particolare grazia ma senza rinunciare alla sostanza, deve comunque esprimere forza e robustezza. Il pelo è lungo e folto, forma una criniera intorno al collo specialmente nel maschio, si allunga in particolar modo sugli arti, formando frange sugli anteriori e folte culottes sui posteriori. Va spazzolato quotidianamente.

La testa è di moderata misura, tartufo nero, labbra non pendenti senza perdita di saliva. Gli occhi sono marrone di media grandezza, orecchie larghe e rotonde. Coda portata a mezz'asta e ricca di pelo. I colori del mantello: giallo chiaro, giallo oro, rosso bruno, anche con maschera scura; sabbia, grigio-argento. Inammissibile il colore bianco. Sempre presente deve essere la maschera nera che arrivi almeno all'altezza degli occhi, caratteristica imprescindibile ed irrinunciabile della razza. Hanno enormi zampe che porteranno in casa moltissimo fango dopo una passeggiata.

I cuccioli di Leonberger apprezzano diverse attività: dal correre al tirare lo slittino e al nuotare, ma quando crescono i loro livelli di energia diminuiscono notevolmente e per questo richiedono meno esercizio. Il Leonberger è un ottimo cane da salvataggio in acqua. Alle doti istintive basta aggiungere un breve periodo di addestramento. Non solo possiede un mantello impermeabile, ma la natura lo ha fornito di membrane natatorie fra le dita, che gli facilitano il nuoto. Ama saltare addosso al proprietario e appoggiarsi alle sue gambe per esprimergli la propria devozione.

È una razza che sviluppa un rapporto profondo con i suoi familiari, un legame stretto e indissolubile e per questo motivo soffre particolarmente la solitudine. Non è un cane indipendente, ma molto dipendente dalla partecipazione continua e costante alla vita familiare. Di temperamento vivace, è un animale equilibrato, affettuoso, sempre attento, con un'espressione onesta e dolce. Attaccatissimo ai bambini, sa essere buono con gli altri cani, gli animali e le persone. In caso di minaccia nei suoi confronti o nei confronti della sua famiglia, può diventare veramente pericoloso. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #2 Perla 2017-08-18 14:05
Se ne vedono davvero pochi ma sono adorabili!!!! c36
 
 
Susi
+2 #1 Susi 2017-08-17 12:27
Uno dei miei cani da sogno..... c07