^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 114 visitatori e nessun utente online

Il Welsh Corgi: coraggioso e vigile

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Esistono due varietà di Corgi, il Cardigan e il Pembroke; quest’ultimo è il più popolare e per secoli i contadini del Galles lo hanno utilizzato per tenere a bada le mandrie. Basso come un nanerottolo ma energico come un molosso, riusciva a farsi rispettare anche dai montoni ben più alti di lui, dei quali evitava i calci svicolando e appiattendosi a terra. Anche lui, come per i Collie, la fortuna è venuta da Buckingham Palace, quando re Giorgio donò alla figlia Elisabetta una coppia di Corgi Pembroke.

Era il 1934 e da allora non ha più lasciato le stanze reali. Ancor oggi la regina Elisabetta ne possiede vari esemplari, bellissimi e rispettatissimi. Il Corgi cittadino si è subito ambientato in famiglia, dimostrandosi particolarmente intelligente, vivacissimo, addestrabile, affettuoso, spiritoso, giocherellone, raramente mordace. Altezza al garrese: dai 25 ai 30 cm. Peso: maschi da 8 a 11 kg; femmine da 8 a 10 kg. La testa ricorda quella della volpe, e più è accentuata la somiglianza più il soggetto è pregiato.

Il cranio è abbastanza largo e piatto fra le orecchie, muso lungo circa cm 7,5 o nella proporzione di 3 a 5 rispetto alla lunghezza del cranio. Il tartufo è nero. Le orecchie sono erette ed appuntite. Gli occhi sono rotondi, di grandezza media, di colore nocciola in armonia con il colore del mantello. Colori ammessi: rosso unicolore, sabbia, fulvo, nero focato o con del bianco sulle zampe, petto e collo. È tollerato un po’ di bianco sulla testa e sul muso.

Il Cardigan è dotato di una coda lunga, mentre il Pembroke ne è quasi privo. L’uno ha pelo corto, l’altro di media lunghezza. È facile aver cura di questa razza grazie al soffice mantello impermeabile e al buon comportamento. Necessità di parecchio movimento e apprezza la combinazione di passeggiate molto dinamiche e giochi. Pur essendo molto piccolo è un cane particolarmente coraggioso, sempre vigile e abbaia quando crede che la casa sia in pericolo.

Va tenuta sotto controllo la sua tendenza a mangiare troppo, perché può creare problemi di sovrappeso e alle articolazioni. Poiché è molto vivace anche in tarda età, è raccomandabile non fargli compiere troppi sforzi dopo il decimo anno. Le sue dimensioni ne fanno un compagno ideale che occupa poco spazio in casa e che si adatta facilmente sia alla vita di città sia a quella di campagna. In ogni caso, la sua indole ben educata lo rende una razza adorabile. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #1 Perla 2017-05-18 17:26
Una razza di cane che mi piace tanto...ma tanto, tanto, tanto! c36