^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 246 visitatori e nessun utente online

Un cane «da ufficio» crea un'identità positiva

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Un lavoratore su undici nella Svizzera tedesca porta ogni tanto il proprio cane al lavoro. È emerso da un’inchiesta rappresentativa svolta nell’estate del 2016 dal portale sulla carriera «Xing». Un collega su quattro è contento di vedere l’amico a quattro zampe, mentre quasi un terzo è contrariato dalla sua presenza. Una grande differenza è risultata tra i due sessi: a rallegrarsi di più per i cani in ufficio sono le donne, mentre agli uomini danno più di frequente fastidio.

A quanto pare, però, la presenza di un cane al posto di lavoro ha effetti positivi: il 50 % degli intervistati ha affermato che i cani rafforzano nei dipendenti il senso di appartenenza allo stesso gruppo sociale, inoltre favoriscono il movimento fisico (dice il 50 %), abbassano il livello di stress (secondo il 44 %) e dispensano conforto (44 %). Ecco alcuni punti cui prestare attenzione affinché uomo e animale si sentano sempre a proprio agio.

I CANI RAFFORZANO LA COESIONE

In Svizzera, paese in cui gli animali da compagnia sono molto amati e dove vivono oltre mezzo milione di cani registrati, Nestlé è stata la prima grande azienda ad accogliere ufficialmente con favore i quadrupedi al posto di lavoro. Nella sede di «Purina» a La-Tour-de Peilz (Canton Vaud), impresa affiliata specializzata nella produzione di alimenti per animali, al momento 15 dipendenti sfruttano la possibilità di portare il proprio cane al lavoro. Si inizia con una giornata di prova per controllare che l’animale sia docile e abituato alla presenza sia di sconosciuti sia di altri cani. Se il cane supera il test può venire portato al lavoro dopo previa prenotazione. Secondo Nestlé, finora il riscontro è positivo su tutta la linea: i cani facilitano ai dipendenti l’organizzazione della giornata lavorativa. Gli animali incentivano inoltre il senso di appartenenza alla ditta e rafforzano la coesione del team lavorativo. Un’altra grande azienda bendisposta verso i cani è Google, la compagnia quotata in borsa con il maggior valore azionario al mondo: non solo nella sede svizzera di Zurigo, ma in tutto il mondo per principio è concesso ai dipendenti portare il cane al lavoro, all’unica condizione che i diretti colleghi di lavoro siano d’accordo.

RIGUARDO RECIPROCO

La veterinaria Julika Fitzi, a capo della Sezione specialistica Cani della Protezione Svizzera degli Animali PSA, è lieta che i cani comincino a essere accolti sul posto di lavoro dei proprietari, basta solo che «la situazione aziendale sia adeguata». Invoca «più apertura da parte delle aziende» ma chiede anche regole chiare per la serena convivenza tra uomo e animale: «È molto importante avere particolare riguardo. I colleghi di lavoro devono essere d’accordo, altrimenti i conflitti sono inevitabili». Ad esempio il detentore del cane potrebbe presentarlo ai nuovi colleghi, spiegando quali sono le sue caratteristiche caratteriali e i comportamenti. «In questo modo i cani promuovono la comunicazione tra colleghi e forniscono validi spunti di dialogo», continua la specialista di cani.

CONDIZIONI GIURIDICHE

Sul piano giuridico, per portare il proprio cane al lavoro è necessaria l’autorizzazione del datore di lavoro, che può essere revocata unicamente con gravi motivi. Da un lato occorre assicurare il benessere del cane, ma d’altro canto la sua presenza non deve mai disturbare lo svolgimento del lavoro. Il datore di lavoro è tenuto ad accordare ai detentori di cani il tempo necessario per le cure veterinarie, anche se gli animali in questione non li seguono sul posto di lavoro. (Foto: Pinterest)

Fonte

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #2 Perla 2017-01-22 15:04
Per aver vissuto a lungo in Svizzera tedesca devo ammettere che, in questione animale, hanno una marcia in più!
In effetti, anche nei luoghi pubblici gli animali vengono accettati molto più facilmente e con ordinaria normalità.
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2017-01-14 19:37
Il cane che può essere con il suo umano anche in ufficio è una cosa bellissima (ho potuto sperimentarlo personalmente). Purtroppo spesso arriva poi qualcuno che ha da ridire malgrado un comportamento perfetto (igene, peli, allergie ecc) e il povero cane deve starsene a casa malgrado tutti gli effetti positivi provati. Insomma, gente che non ama gli animali.