^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 104 visitatori e nessun utente online

La Pavoncella

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

La Pavoncella (nome scientifico Vanellus vanellus) è un uccello di media grandezza diffuso in buona parte dell'Europa. Possiede un piumaggio elegante e colorato che la rende facilmente riconoscibile. Ha un lungo ciuffo di piume nere sulla testa che prosegue in una mascherina nera sulla fronte e sul collo. Il dorso e le copritrici superiori sono verdi con riflessi porpora, il petto e il ventre bianchi. In volo sono caratteristiche le ali molto ampie, con un'apertura di 70-75 cm, e arrotondate.

La lunghezza della Pavoncella è di circa 28-31 cm. Peso: da 150 a 300 g. Frequenta ambienti aperti di vario tipo, come acquitrini, risaie, campi arati. In inverno forma gruppi numerosi. L'habitat, molto vasto, comprende l'Eurasia settentrionale, il Giappone e il Nordafrica. Particolarmente comune nei Paesi Bassi dove nidifica in gran numero. Si riproduce normalmente nell'Europa centrale e orientale, mentre sverna nell'Europa occidentale e meridionale e Nordafrica.

Il nido è un semplice buco nella terra, spesso un poco rialzato per permettere un controllo della zona circostante. Il maschio scava vari nidi la femmina ne sceglierà il migliore. La femmina depone circa 4 uova di colore marrone chiaro, striati e macchiettati di marrone scuro, tra la metà di marzo e aprile, raramente fa seguito una seconda covata. La cova dura circa 4 settimane assicurata dalla femmina e dal maschio. Alla nascita i piccoli abbandonano immediatamente il nido. Sono accuditi da entrambi i genitori e dopo 35-40 giorni raggiungono il piumaggio definitivo e l'indipendenza.

La Pavoncella si nutre essenzialmente di coleotteri, di mosche e altri insetti, ma anche di ragni, lombrichi e altri invertebrati. Non disdegna nella dieta anche qualche seme di pino o di graminacee. Ricerca il cibo muovendosi a passi veloci, poi si ferma di colpo e raccoglie la preda spostando il corpo in avanti senza piegare le zampe. (Foto: Wiki)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #2 Susi 2016-10-13 13:23
Neanch'io non sapevo niente di questo bellissimo uccello. Grazie Niki di allargare sempre i nostri orizzonti c09
 
 
Perla
+1 #1 Perla 2016-10-13 12:24
Bella!! Penso di non averne mai viste.....