^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 164 visitatori e nessun utente online

Grigioni: altra cucciolata di lupi sul Calanda

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Una cucciolata di almeno sei lupacchiotti è venuta al mondo nel branco del Calanda, per il quinto anno consecutivo. Diversi scatti di una trappola fotografica confermano le osservazioni di privati segnalate negli scorsi giorni, hanno fatto sapere gli organi di vigilanza sulla caccia grigionesi. Già negli ultimi quattro anni erano nati ogni volta fra i cinque e i sette animali. I genitori dovrebbero essere di nuovo la femmina denominata F07 e il maschio M30.

Considerando che i lupi quando hanno un'età compresa fra i 10 mesi e i due anni se ne vanno, il branco conta costantemente fra gli otto e i dieci membri. Poiché questi stanno progressivamente perdendo la paura dell'uomo, lo scorso autunno era stata concessa l'autorizzazione ad abbattere due giovani esemplari, ma solo a determinate condizioni e vicino all'abitato. L'occasione propizia non si era però presentata, a causa dell'inverno povero di neve che aveva permesso ai lupi di continuare a vivere a quote più alte, dove continuavano a trovare prede.

In confronto agli altri canidi, i lupi partoriscono numerosi piccoli: la cucciolata media consiste in 5-6 esemplari. Alla nascita i cuccioli sono ciechi, sordi e coperti d'una pelliccia bruna-grigiastra. Di regola mamma lupo non lascia mai la tana nelle prime settimane dopo il parto, contando sul padre per il cibo, sia per i cuccioli che per lei stessa. I piccoli iniziano a nutrirsi di cibo solido dopo 3-4 settimane. Si sviluppano velocemente nei primi quattro mesi di vita, aumentando di peso 30 volte. Cominciano a giocare dopo tre settimane ma, a differenza delle volpi e dei coyote, non si mordono gravemente. (Foto archivio Keystone)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #2 Perla 2016-09-01 13:29
Pure a me Susi *piangere
 
 
Susi
0 #1 Susi 2016-08-28 12:34
Mi piange il cuore per la paura della fine che potrebbero fare *piangere