^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 118 visitatori e nessun utente online

Lo Spinone italiano: leale e coraggioso

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

La tesi ufficiale sulla sua nascita è di essere un diretto discendente del Segugio a pelo duro, selezionato nel Piemonte nel 1600 e quindi emigrato in Francia, dove ha originato i Griffoni francesi. Un cane simile allo Spinone era comunque stato dipinto da Andrea Mantegna nel 1400. Prediletto dal popolo e dai nobili nel 1700, fino alla Rivoluzione francese è stato impiegato in ogni genere di caccia. Dopo un lungo declino è tornato in auge alla fine dell’Ottocento e la sua popolarità è ancora altissima.

Oggi viene utilizzato come cane da ferma, ma si presta a cacciare su qualsiasi terreno. La lunghezza del muso è pari alla metà di quella della testa. Il tartufo, voluminoso, è rosso carne o marrone, a seconda della tinta del mantello. Le mascelle sono forti, con arcate dentarie perfettamente combacianti. Gli occhi sono di colore giallo o arancio, con sopracciglia cespugliose. Orecchie triangolari pendenti. Barba folta. Taglia: 58-70 cm, peso: 28-37 kg. Il corpo è tozzo, quadrato e secco di muscoli. Il posteriore è regolare. La lunghezza del corpo deve essere pari all’altezza del garrese.

Il suo nome, Spinone, proviene proprio dal suo pelo, che è duro come uno spino, fitto, aderente al corpo. I colori del manto sono: bianco, bianco con macchie arancio, bianco punteggiato uniformemente di arancio, melato, bianco con macchie marrone, bianco punteggiato di marrone (roano marrone), con o senza grandi macchie marrone. Lo Spinone è un cane rustico, forte, di ossatura potente e robusta, molto muscoloso e di grande taglia ma di passo elastico. È considerato un buon nuotatore.

L’aspetto burbero dato dalle sopracciglia cespugliose e dalla folta barba, contrasta con l’indole affettuosa e dolce. È un cane molto socievole, estremamente intelligente, coraggioso, leale, mai aggressivo né tantomeno mordace. È un eccellente compagno a caccia e nella vita di tutti i giorni. Non crea particolari problemi di mantenimento, frugale nel mangiare, facile da tenere pulito grazie al pelo duro, è sufficiente una spazzolatura ogni tanto, non emana cattivo odore (la sua cute è poverissima di ghiandole sebacee). (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #1 Perla 2016-07-15 11:30
Ne ho conosciuto uno...anni fa. Adorabile e pacioccone come pochi!! c36