^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 122 visitatori e nessun utente online

Le minacce estive per Fido

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

La veterinaria Kristina Knox, sul sito della Cnn, ha stilato alcuni consigli per affrontare al meglio l'estate con il nostro fedele amico. Secondo l'esperta bisogna fare attenzione all'asfalto 'arroventato', specialmente in zone non riparate da edifici o alberi, cercando di non farci camminare sopra gli animali: potrebbero scottarsi le zampe e non farlo percepire. Inoltre, mai lasciarli in un'automobile calda e tenere presente che il rischio di disidratazione è sempre in agguato.

Per verificare che non ci siano problemi dobbiamo sollevare il labbro e toccare le gengive: se sono umide l'animale sta bene, altrimenti meglio ricorrere al veterinario. Un altro modo è tirare su la pelle tra le scapole: se ricade lentamente può essere un segno di disidratazione. Le passeggiate vanno effettuate all'ombra e durante le ore più calde della giornata teniamo Fido in casa al fresco, al fine di evitare eventuali colpi di calore. Soprattutto se l'animale ha il pelo bianco, utilizziamo una crema solare per bambini, senza zinco, contro eventuali scottature

Per quanto riguarda i bagni in piscina, bisogna tenere presente che i cani di taglia piccola sono più a rischio di ipotermia e che in generale l'acqua può contenere sostanze chimiche nocive per il tratto gastro-intestinale, quindi l'animale non deve berla. Così come vanno evitati gli assaggi dalle grigliate - non cedendo ai musini 'imploranti' - che possono provocare diarrea e problemi digestivi. Attenzione anche alle ossa che potrebbero frantumarsi e perforare l'intestino. E, infine, occhio a pulci, zecche e insetti e mai trascurare un eventuale stato di forte agitazione per temporali o fuochi di artificio, tenendo l'animale in un luogo 'sicuro' per lui e ricorrendo - se è il caso - a consigli e cure del nostro veterinario. (Foto: Pinterest)

Fonte

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #1 Perla 2016-07-12 10:01
Ecco un'altro articolo moooolto interessante e utile! c04