^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 103 visitatori e nessun utente online

Cane e uomo, uniti da un guinzaglio

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Insegnare al proprio cane a camminare accanto a noi al guinzaglio senza ‘tirare’ o, meglio, senza farci trascinare, è una delle prime cose che occorre fare appena arriva in casa un cucciolo. Al contrario di quello che si pensa, non è un compito difficile in quanto il cane ama stare al guinzaglio perché quella sottile striscia di pelle o corda lo fa sentire sicuro: sente così che noi gli siamo vicini. La passeggiata, per finire bene, deve cominciare bene.

In realtà, inizia già in casa: se Fido è eccitato prima di uscire non potremo controllarlo fuori. Molti cani, infatti, appena vedono il guinzaglio incominciano ad agitarsi. Per evitare questo occorre insegnargli che, indossare il collare o la pettorina, non significa sempre che si sta per uscire. Per farlo basta farglieli indossare senza un motivo apparente, due o tre volte al giorno, per una decina di minuti. Alla fine comincerà a essere più controllato.

IL GUINZAGLIO GIUSTO

Il più comune è il guinzaglio con la ‘maniglia’. Non più lungo di un metro e mezzo, va bene per la passeggiata, ma è meno pratico per il campo di educazione. I guinzagli corti, quelli che hanno poche decine di centimetri oltre alla maniglia, ci danno solo l’illusione che il cane stia correttamente al nostro fianco, in realtà non si allontana perché non ha corda, ma per il nostro amico la passeggiata non sarà piacevole, non riuscendo a mettere il naso a terra! Il guinzaglio estensibile è comodo in certi frangenti ma è obbligatorio mantenerlo fissato, in città, a una lunghezza massima non superiore al metro e mezzo. Ricordiamo, quando siamo a bordo strada, di tenerlo bloccato e di sfruttare la sua estensibilità solo in luoghi in cui non vi sia pericolo.

IL GUINZAGLIO SBAGLIATO

Sono sbagliati i collari a strangolo o semi-strangolo perché sono dolorosi. Molti li utilizzano perché convinti che sia l’unico modo per evitare che Fido tiri, ma se l’animale è un ‘buon tiratore’ lo fa anche con questi collari. Basti pensare che ci sono cani che arrivano a lesionarsi pur di continuare nella loro condotta! Da eliminare, ovviamente, i collari elettrici o con le punte che sono veri e propri strumenti di tortura per l’animale.

LA PETTORINA

La pettorina consente al cane la libertà di utilizzare liberamente la testa (fondamentale per la sua vita sociale) e di potersi godere al meglio la passeggiata con noi. In commercio ne esistono un’infinità ma la più utilizzata e consigliata è quella di tipo ‘americano’: non è dannosa per le articolazioni, è leggera ed è reperibile in tutti i negozi anche in versione economica.

Un altro comportamento che deve imparare fin da piccolo riguarda l’ordine di uscita: sia che si tratti della porta di casa che del portone, lui deve sempre passare prima di noi. Egualmente dobbiamo insegnargli che deve scendere dall’automobile solo dopo il nostro ordine. Tutto questo è importante per rimarcare che il capobranco siamo noi ma anche per salvaguardare la sua sicurezza: se scende dall’auto improvvisamente potrebbe essere investito, mentre se corre fuori dal cancello di casa potrebbe investire lui un passante o, magari, spaventarlo, così come potrebbe andare addosso ad un ciclista. In ogni caso sarebbero dolori e guai. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #2 Perla 2016-04-16 11:44
Questo articolo mi sarebbe stato utile quando abbiamo preso il nostro primo cane, Piccolo - yorky irriverente anche se adorabile - che tutta la sua vita ha tirato al guinzaglio. Lui doveva sempre essere il primo e mai si sarebbe posizionato dietro a noi c17
 
 
Susi
0 #1 Susi 2016-04-14 16:03
Ottimi consigli Niki. Grazie.
E indispensabile che un cane sappi andare bene al guinzaglio. Anche se per noi, le passeggiate più belle, sono in piena libertà (dove non diamo fastidio a nessuno.....) c09