^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Il Boston Terrier: affabile ed estroverso

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Nel 1870, a Boston, compare per la prima volta in un’esposizione canina questo divertente Terrier: è nuovo di zecca ed è stato creato attraverso lunghe selezioni fra Bulldog, Bouledogue, Bull Terrier, Boxer. Il suo marchio di fabbrica è dunque americano, anche se il sangue dei suoi antenati è inglese e francese. In molte tribù indiane il nome Boston significava «cittadino americano», quindi è stata una scelta pertinente assegnare quel nome al cane nazionale.

Gli americani ne sono orgogliosi e da oltre un secolo ormai questo è il cane da compagnia più diffuso negli Stati Uniti, sempre in graduatoria fra le prime dieci razze preferite. Nel selezionare la razza gli americani, più che sull’estetica, hanno voluto puntare sulle qualità morali. Un cane da compagnia, si sono detti, deve essere affettuosissimo coi padroni e in particolare paziente con i bambini, educato per istinto, comportarsi bene dappertutto. Ma poiché è un cane da appartamento, deve anche sapersi tramutare all’occasione in guardiano. Il programma è stato rispettato.

Esteticamente assomiglia al Bouledogue francese, ha struttura equilibrata e compatta, testa larga e corta, mascella quadrata, ampio tartufo nero, denti piccoli e regolari. Esiste in taglia leggera (6 chili), media (6-9 chili), massima (9-11 chili). Gli occhi sono scuri, grandi e rotondi, di espressione dolce e intelligente. Le orecchie, piccole e fini, sono portate erette. Il torace è largo; gli arti dritti e muscolosi. Il pelo è corto, brillante, di tessitura fine. Il mantello richiede poco impegno e la sua tinta è tigrata scura, con macchie bianche sulla testa, sul petto, sulla coda.

Considerati i grandi occhi espressivi e l’aria interrogativa del muso, non c’è da stupirsi che la gente continui a cadere vittima del fascino del Boston Terrier. È un cane particolarmente popolare tra gli anziani più dinamici e spesso vive in simbiosi con il padrone. Tuttavia, è una di quelle razze che può presentare una notevole differenza da cane a cane e potrebbe capitarci un esemplare allegro ed eccitabile, o uno più serio e tranquillo. Ad ogni modo, sono quasi sempre animali sensibili, teneri e attenti nei confronti dei proprietari; di fatto si rivelano ben disposti nei rapporti con tutti gli esseri umani.

Il Boston Terrier, come quasi tutte le razze di taglia piccola, può andare incontro a lussazioni della patella (ginocchio) congenite, oculopatie e problemi cardiaci. Negli allevamenti specializzati vengono però effettuati controlli e test sui cani così da scongiurare quasi al 90% la possibilità che tali patologie siano presenti nei cuccioli. Gli occhi possono essere soggetti a irritazioni e si possono manifestare difficoltà respiratorie causate dal naso corto. Generalmente equilibrati e forti - sia fisicamente che di carattere - molti di questi cani non sopportano bene il caldo. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #1 Susi 2016-03-03 19:53
Simpaticissimoo oo c07