^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 94 visitatori e nessun utente online

Lo Schnauzer: affettuoso e impavido

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Lo Schnauzer medio è il discendente di un Affenpinscher di grande taglia, il cui allevamento fu poi abbandonato nella seconda metà del secolo XIX. Furono infatti gli incroci di questa razza col Pinscher a dare origine allo Schnauzer. Ne esistono di tre taglie: nani, medi e giganti. L'ultima varietà, detta Riesenschnauzer è la più giovane e si vuole abbia tra gli antenati il Bovaro delle Fiandre. Nato come cane per la caccia al ratto, tanto da guadagnarsi il soprannome di 'cacciatore di topi', si è poi specializzato come cane da compagnia.

Il termine Schnauzer deriva da quello di un cane presentato in una mostra nel 1879, e significa 'muso baffuto'. Sono proprio i lunghi baffi e le sopracciglia folte le caratteristiche principali di questo cane, impiegato in passato sia per la guardia sia come cane d'utilità antico. Veniva, infatti, utilizzato per scortare nei boschi le carrozze di cavalli, anticipandole al trotto, e vigilare sul cammino di queste segnalando ogni tentativo di incursione e aggressione. Questa attitudine fa sì che, ancora oggi, lo Schnauzer ed i cavalli si trovino naturalmente e reciprocamente a proprio agio. In Svizzera lo Schnauzer è molto apprezzato e ben allevato.

Il suo aspetto è caratterizzato da una corporatura solida e robusta che si può iscrivere in un quadrato: infatti l'altezza al garrese è uguale alla lunghezza della schiena. La testa va stringendosi dalle orecchie sino agli occhi e da questi sino al naso, lo stop è ben marcato. Il tronco è di media lunghezza, il torace è profondo, con lo sterno ben visibile, gli arti sono corretti e il posteriore è ben angolato. Il pelo è ruvido, duro, molto aderente e deve essere molto folto. Negli esemplari neri il pelo è solitamente meno rigido e sul muso forma barba e baffi. È leggermente più lungo sulla testa e sulle gambe. Le tre razze sono suddivise in varietà di colore: il nero e il pepe sale sono presenti in tutte e tre le razze; il nero argento e il bianco solo nello Schnauzer nano.

I tratti tipici del carattere dello Schnauzer sono il temperamento vivace associato ad una calma circospetta, la predilezione al gioco e un attaccamento proverbiale al suo padrone. Amante dei bambini è incorruttibile e vigile ma non per questo abbaia per un nonnulla. I suoi sensi sono molto sviluppati, la sua sagacia e intelligenza, l'attitudine all'addestramento, il suo coraggio, la resistenza, l'ottima sopportazione alle intemperie e alle malattie lo collocano come un eccellente cane per la famiglia, con le caratteristiche necessarie per essere un cane da utilità e da guardia. Infatti, pochi altri cani avvertono più di lui chi è benvenuto e chi non lo è. Può essere problematico con gli altri cani, soprattutto quando entrambi sono maschi. È un cane bravo a risollevare l'umore di chi gli sta accanto e ama stargli sempre vicino.

Lo Schnauzer necessita di un trattamento che consiste nel rimuovere il pelo maturo con l'aiuto di uno speciale coltellino. Questa pratica viene chiamata stripping. Lo Schnauzer nano possiede un mantello meno impegnativo. La barba e le sopracciglia che coprono gli occhi sono caratteristiche peculiari dello Schnauzer ma sono anche il suo punto debole. La barba folta a volte si imbratta di cibo e può annodarsi: è importante pulirla bene con un panno umido e se possibile pettinarla per evitare i grumi di pelo. Il ciuffo davanti agli occhi non va assolutamente tagliato se non dal toelettatore. Tutte e tre le varietà hanno bisogno di fare esercizio fisico con moltissime corse all'aria aperta. (Foto: Pinterest)

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #1 Perla 2015-09-03 11:30
Ho conosciuto una schnauzerina adorabile (di taglia piccola, colori sale e pepe) cresciuta con i figli di una mia amica. Non c'era miglior guardiano per loro!! c11