^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 112 visitatori e nessun utente online

Il gheppio

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il gheppio comune (Falco tinnunculus) è uno dei rapaci più diffusi nell'Europa centrale. È un piccolo falco che si osserva spesso in movimento. In aria è riconoscibile a distanza quando assume la posizione detta dello «spirito santo». Questa consiste nel mantenere il corpo fermo in orizzontale, quasi sospeso, tenendo aperta la coda come un ventaglio e muovendosi a piccoli scatti le ali oppure battendole velocemente, a seconda della forza del vento. In questo modo riesce ad esplorare il terreno sottostante come se fosse fermo su un posatoio più alto.

La coda è lunga, così come le ali, che si restringono verso la punta. Nel piumaggio delle parti superiori si nota un contrasto tra le remiganti nere e le copritrici marrone-rossastro barrato di nero. Le parti inferiori sono color crema con molte macchie scure. Il maschio ha fronte, vertice e nuca grigio ardesia; anche la coda è grigia, con una banda terminale nera. Nella femmina e nei giovani queste parti non hanno colore diverso dal resto del corpo. Si può osservare posato su alberi, pali, ruderi, ma anche su edifici in vicinanza dell'uomo.

Frequenta per la caccia ambienti aperti come prati, incolti, pascoli, sia in pianura che in montagna. Per la nidificazione utilizza pareti rocciose, ma spesso anche le cavità presenti in edifici agricoli, i tralicci elettrici e i nidi artificiali. La femmina depone da 4 a 6 uova, che vengono covate per circa un mese: dopo altri trenta giorni dalla nascita i giovani sono capaci di volare, e restano ancora con i genitori per un paio di settimane. Le femmine più pesanti sono normalmente più fortunate nella cura dei piccoli nel nido.

La corporatura dei gheppi - lunghezza e apertura alare - varia a seconda della sottospecie e del sesso. Nella sottospecie presente in Europa (Falco tinnunculus tinnunculus) i maschi hanno un'apertura alare di 74 cm, le femmine di 78. Il peso degli individui varia parecchio a seconda del sesso. Normalmente un gheppio maschio pesa sui 200 grammi, una femmina 20 grammi in più, nel periodo di deposizione delle uova può arrivare anche a un peso totale di 300 grammi.

Nidificante stazionario, migratore e svernante, il gheppio, insieme alla Poiana, è il rapace più comune. La sua dieta comprende piccoli roditori, lucertole e insetti: non è comunque un predatore specializzato, ed è capace di adattarsi alla disponibilità locale delle prede. Il sopraggiungere dei rigori invernali e la diminuzione delle prede obbliga buona parte degli effettivi a portarsi più a sud nel bacino del Mediterraneo e nell'Africa centrosettentrionale, tuttavia non pochi individui riescono a svernare presso o non lontano dai siti di nidificazione in quasi tutta l'Europa.

Photo credit: Wikipedia

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
0 #1 Perla 2015-06-10 14:51
Nel viaggio verso il mare, lungo l'autostrada, vediamo tanti falchetti e poiane. Stupendi! c09