^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

NEWS E SOCIAL GROUP

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

CHI È ONLINE

Abbiamo 90 visitatori e nessun utente online

Fido nel letto con noi? Meglio di no

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I nostri amici a quattro zampe ci vivono accanto in ogni momento della giornata e, per questo, è importante che siano ben educati e sappiano comportarsi correttamente in ogni circostanza. I cani che vivono in appartamento sono spesso erroneamente considerati come dei veri e propri bimbi a quattro zampe, e questo, purtroppo crea una serie di problemi comportamentali che possono sfociare in vere e proprie forme di aggressività verso gli estranei o, addirittura, verso alcuni membri della famiglia. Famiglia che, ricordiamolo, rappresenta il branco per il nostro amico peloso.

Uno degli errori in cui si incappa molto frequentemente è quello di permettere al cane di avere libero accesso a divani, letti e poltrone. Capita perfino di vedere persone che condividono il letto con due grossi Rottweiler, per non parlare di certi cagnolini che dormono sotto le coperte e con la testa appoggiata sul cuscino. Tutto ciò - per quanto si possa comprendere la tenerezza del gesto - non ha senso ed è deleterio per una serena convivenza tra noi e il nostro animale.

Se, poi, chiederemo ad un veterinario cosa ne pensa di queste abitudini, ci spiegherà che questo comportamento potrebbe avere anche delle conseguenze negative dal punto di vista igienico e sanitario. Per queste ragioni, sin dal primo giorno di convivenza, occorre impedire a Fido l'accesso a divani e letti.

Se sapremo resistere agli sguardi languidi e ai piagnistei delle prime ore vedremo che il cucciolo si adatterà volentieri ad occupare l'altrettanto morbido cuscino o la brandina che gli avremo messo a disposizione (un nostro indumento e il suo giochino preferito potranno aiutarci nell'impresa). Lasciarlo giù dal divano o dal letto non significa privare il nostro amico delle necessarie coccole, vuol dire solo gestirlo correttamente.

QUESTIONE DI LEADERSHIP

Per capire cosa significa questo atteggiamento ecco un esempio a vista strano ma efficace: "Il nostro letto per un cane è come la Casa Bianca per un americano ". La spiegazione è semplice: il letto è la tana del (o dei) leader, è il 'centro del potere', e averne libero accesso (spesso senza nemmeno applicare altre regole di educazione) fa sentire il nostro amico a quattro zampe molto in alto nella scala sociale del branco. Ecco il motivo per cui sovente alcuni cani diventano aggressivi quando li si vuole spostare dal giaciglio. Ormai è diventata la loro tana, hanno scalzato il vecchio leader, si sono invertiti i ruoli.

CHE FARE?

Se anche in casa nostra si è instaurata una situazione simile è ora di rimettere ordine nelle gerarchie.

1. Innanzitutto dobbiamo imporci delle regole, a partire dal 'rito alimentare' (mangiare prima noi e dopo loro) e poi passare a cercare di fare scendere Fido dal letto. Non dobbiamo pensare che basta dirgli "scendi" per fare in modo che torni a dormire nella sua cuccia. Con i cani vale la regola dei piccoli passi, quindi il consiglio è quello di acquistare un cuscino tutto suo e di appoggiarlo sul letto. Poi cercheremo di farlo salire su questo cuscino, premiandolo e coccolandolo quando ciò avviene.

2. A questo punto lasciamo che dorma sul cuscino appoggiato sul letto per qualche notte, spostandolo ogni giorno sempre più verso la zona piedi del letto.

3. Una volta arrivati a quel limite siamo pronti per il grande passo: portare il cuscino giù dal letto.

4. Le prime notti saranno molto difficili in quanto tenterà disperatamente di riprendersi il posto. Non dobbiamo cedere! Appena cerca di salire sul letto, siamo pronti a rimetterlo sul suo bellissimo cuscino. Per aiutarci possiamo adagiare sul cuscino un nostro indumento così che abbia assorbito per bene il nostro odore. Se poi riusciamo a spostare il cuscino sempre più verso la porta, potremo tentare anche di abituarlo a dormire in un'altra stanza: la tattica è la stessa. Prepariamoci a trascorrere qualche notte in bianco, ma una volta abituato a non salire più sul letto, cambieranno molte cose e anche il nostro piccolo amico potrà godersi sonni più sereni, senza doversi guardare da eventuali 'invasori' di uno spazio che non deve assolutamente essere suo!

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Nikiezorro
+1 #2 Nikiezorro 2014-10-29 16:40
D'accordo con te Susi... Effettivamente girano dei duezampe che sembrano imparentati con dei caproni *fischiettare
 
 
Susi
+1 #1 Susi 2014-10-28 23:51
Totalmente d'accordo Niki.... io purtroppo non ho resistito ai sguardi languidi e dormiamo tutti nel mio letto (Grizzly per fortuna solo se c'è un gran temporale in atto). Con grande fortuna mi accettano lo stesso come alpha e obbediscono perfettamente ai miei richiami. Per quanto riguarda l'igiene penso che basti tenerli curati bene ed avere il sistema immunitario funzionante, francamente ci sono umani che mi sembrano molto più pericolosi dal punto di visto igenico *lingua