^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Svizzera: nuove regole per i padroni dei cani

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

In futuro, in assenza di un giardino i padroni di cani dovrebbero portare a spasso Fido più volte al giorno per permettergli di eseguire i propri bisogni fisiologici. È quanto prevede una modifica dell'Ordinanza sulla detenzione di cani e animali da compagnia sulla quale gli ambienti interessati potranno esprimere un parere entro il 28 luglio. Altro cambiamento adottato per il bene dell'animale: in auto, i cani dovrebbero avere spazio a sufficienza per stare in piedi, girarsi e sdraiarsi.

Inoltre, indica una nota dell'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria, per i cani tenuti all'esterno andrebbero previste strutture o luoghi dove possono ripararsi dagli agenti atmosferici (pioggia, neve, caldo e freddo eccessivo). In questi rifugi, l'animale dovrebbe potersi sdraiare su un fianco con le zampe tese.L'ordinanza definisce anche i sintomi di un comportamento aggressivo superiore alla norma, ciò che implica un annuncio alle autorità cantonali competenti.

La modifica dell'Ordinanza sulla detenzione di animali selvatici, anch'essa in consultazione, include invece requisiti in materia di parchi per cervi, struzzi o quaglie e disciplina l'allestimento degli acquari. La normativa precisa inoltre le condizioni di detenzione per gli animali da circo durante le tournée e contiene un elenco di serpenti velenosi non pericolosi per i quali la detenzione non è soggetta ad autorizzazione.

La modifica all'Ordinanza sulla protezione degli animali nell'allevamento prescrive invece che l'allevamento debba mirare all'ottenimento di animali sani, privi di caratteristiche lesive della loro dignità. La normativa elenca le caratteristiche ereditarie in grado di compromettere il benessere degli animali, definendo per esempio a quali condizioni gli animali possono essere impiegati nell'allevamento.

Via ATS

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Perla
+1 #1 Perla 2014-05-02 16:08
Trovo giustissima la modifica dell'Ordinanza. A dire il vero è incredibile ci deva essere un'ordinanza che indica che un cane che non dispone di un giardino deva uscire più volte al giorno: dovrebbe essere comunque logico.
Quel che so è che in auto è meglio che il cane non abbia troppo spazio perché più si può muovere più male si può fare in caso di brusca frenata. Anche lì bisognerebbe seguire una certa logica......