^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

È ancora nero il futuro dell'orso polare

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

L’Artico si sta letteralmente fondendo sotto le zampe degli orsi bianchi e un’immensa porzione della banchisa scomparirà nei prossimi anni se non si interverrà subito. A causa della fusione dei ghiacci, gli orsi sono costretti a percorrere chilometri e chilometri, anche a nuoto, in cerca di cibo. Stremati dalla fame e dalla fatica, in molti non riescono a sopravvivere.

Con l'aiuto di tutti noi si possono fare pressioni sui Governi per limitare le emissioni di gas serra, ridurre l'impatto della pesca e preservare l'ecosistema artico dalle industrie del petrolio, si potrà inoltre, attrezzare le squadre di pronto intervento per gli orsi polari e acquistare radio collari, motoslitte e kit veterinari.

La prima volta che vedi un orso polare non te la dimentichi, hai davanti una montagna di pelo crema sul bianco della neve, con tre bottoni neri lucidi e brillanti, gli occhi e il naso con cui scruta e perlustra la sconfinata distesa di ghiaccio polare. Quell’orso non sa che 7 miliardi di persone stanno decidendo le sorti della sua vita e di quella dei suoi cuccioli.

Purtroppo i dati dell’IPCC, la task force Onu che da anni studia il clima, mette in mostra il quadro che abbiamo davanti per i prossimi anni: catastrofico! La salvezza del Circolo Polare Artico e dell'orso bianco dipende da tutti noi.

Dona per il Progetto Orso Polare! Solo insieme possiamo dare un futuro all'orso bianco e al nostro pianeta.

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #1 Susi 2014-04-14 21:55
piangere piangere piangere