^Back to Top

Piccole anime,

grandi emozioni...

...nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l'amore...

ARCHIVIO COMPLETO

ULTIMI TWEET

LOGIN

Registrati per avere più opzioni! Entra nella nostra Community!

SOCIAL GROUP E RSS

TwitterGoogle BookmarksRSS FeedPinterest

Il Terrier Tibetano: ostinato e vivace

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il Tibetan Terrier è il cane che ha dato il suo sangue a tutte le razze del Tibet, il Shih-Tzû, il Lhassa Apso, il Tibetan Spaniel. I monaci lo consideravano un animale sacro, e recarlo in dono all'imperatore della Cina significava augurargli una lunga vita felice. Il suo ruolo era quello di sentinella sia nei villaggi che nei palazzi e nei monasteri; i suoi sensi acuti gli permettevano di percepire e segnalare ogni rumore sospetto.

Il Tibetan Terrier è stato sempre mantenuto puro. Anche quando avvennero dei moti politici, per prima cosa furono subito portati al sicuro i migliori soggetti riproduttori perché non si interrompesse questa forza sacra alla quale si attribuiva valore di talismano.

Dall'aspetto di un Bobtail in miniatura, il Tibetan Terrier è un cane mite, vivace, intelligente, riservato con gli estranei ma particolarmente attaccato al padrone. Pur dotato di temperamento da Terrier - ha tendenza ad entrare in tana ed è buon cacciatore di topi - non è incluso in questa categoria, ma in quella dei cani da compagnia.

L'altezza è di 35-40 cm. Peso 8-14 kg. Il suo standard lo vuole di testa regolare, con dentatura a tenaglia, stop molto marcato, occhi grandi e scuri quasi nascosti dai lunghi peli, mascella inferiore con barba. Orecchie pendenti, molto frangiate. Corpo compatto e vigoroso, arti dritti forniti di parecchio pelo con piedi grandi e rotondi. Coda frangiata che si arriccia sulla schiena.

Tutti i colori del mantello sono ammessi, tranne la tinta cioccolato. Il pelo è abbondante, non setoso. È un cane particolarmente adatto alle famiglie, ama correre, far chiasso, giocare e si aspetterà di partecipare alla maggior parte delle attività di gruppo che sperimenta. Dal momento che le sue zampe assomigliano a ciaspole, ama anche divertirsi nella neve.

Tutte queste attività lo rendono cane molto impegnativo quando è il momento della toelettatura. Il lungo mantello raccoglie una gran quantità di fango e di sporcizia durante le passeggiate e, se non viene spazzolato quotidianamente, si arruffa e vi si formano rapidamente dei nodi. I peli ricadranno sopra agli occhi a meno che non vengano legati o tagliati corti con regolarità.

Nonostante gli elevati livelli di energia, il Terrier Tibetano è sensibile e affascinante. Gradisce molto sonnecchiare in casa e si dimostra fedele e socievole nei confronti dei proprietari. La diffidenza verso gli estranei lo rende anche abile cane da guardia. Vista la combinazione di dinamismo e necessità di toelettatura, non è un cane da prendere con leggerezza.

Il Terrier del Tibet è un piccolo cane - il più grande dei piccoli cani - con il carattere e il temperamento d’un grande, la cui educazione richiede una certa psicologia e fermezza. La sua indole naturale si accompagnerebbe male ad ogni tipo di brutalità. In ogni caso, porterà molta gioia nella casa giusta.

Accedi o registrati per poter commentare.

Commenti   

 
Susi
0 #1 Susi 2014-01-18 19:13
c07 assomiglia al nostro Tattoo :P